I contratti con le Ota tra i temi dibattuti da Federalberghi Toscana

Le nuove tendenze nelle prenotazioni alberghiere e i contratti stipulati con i gestori delle carte di credito generano grosse perdite di tempo e denaro. Quali sono i problemi ricorrenti con le online travel agency (Ota) e quali soluzioni si possono trovare? Questi i temi al centro dell’assemblea pubblica organizzata da Federalberghi Toscana nella giornata di giovedì 9 maggio. L’assemblea dal titolo “Cancellazioni, sistemi di pagamenti e contratti con le Ota” si propone di discutere dei problemi relativi alla cancellazione gratuita, all’utilizzo delle carte virtuali e alle strategie di successo per trovare soluzioni innovative.

“Il rapporto tra strutture ricettive e online travel agency è uno dei punti focali in cui porre la massima attenzione, considerando tutte le potenzialità offerte da queste piattaforme, ma valutandone attentamente rischi e criticità – dichiara Daniele Barbetti, presidente di Federalberghi Toscana –. Come associazione di categoria invitiamo tutti i soggetti interessati a discutere insieme a noi in un’assemblea pubblica, in cui verranno affrontati i problemi ricorrenti delle Ota e le migliori soluzioni per evitare rischi economici”.

“Le Ota sono ormai preponderanti all’interno dei canali di prenotazione degli alberghi, tuttavia abbiamo bisogno di un modello che possa garantire non solo l’ospite, ma anche la struttura ricettiva – dichiara Sabrina Giannetti, presidente di Federalberghi Costa Apuana –. L’assemblea pubblica concentrerà quindi i riflettori su un tema attualissimo, per sensibilizzare gli attori economici e trovare un punto d’incontro”.

 

Tags:

Potrebbe interessarti