Rovos Rail, l’Africa in treno è luxury

Ha festeggiato 30 anni dall'inizio della sua attività Rovos Rail, the most luxurious train, la società fondata da Rohan Vos che con sei treni riattati con cabine di lusso, spazi comuni, bar e ristorante ha ideato degli itinerari che attraversano l'Africa e che portano i passeggeri a visitare i luoghi più belli e famosi del paese.

A Durban, in occasione di Indaba19, Tiffany Vos-Thane, una delle figlie dell'imprenditore Rohan Vos, ha accolto giornalisti, agenti di viaggio e tour operator per una speciale visita al treno, fermo alla stazione ferroviaria di Durban. “E nostro interesse fare conoscere questo prodotto straordinario che fin dall'inizio ha incontrato la soddisfazione dei passeggeri, a partire dal primo viaggio che risale a trent'anni fa – ha commentato Tiffany Vos-Thane – . Il concetto è quello della crociera. Il treno si muove di notte e giunge all'alba in una nuova destinazione. I menu sono diversi durante tutto il viaggio e serviti nella carrozza ristorante dall'atmosfera vittoriana. Guide parlanti inglese, tedesco e francese accompagnano i passeggeri nelle escursioni”.

La società ha sede a Pretoria e propone otto viaggi verso il sud dell'Africa con treni che possono ospitare fino a 72 passeggeri. I viaggi possono durare da un minimo di 48 ore a un massimo di 14 giorni con la nuova rotta coast to coast dall'Oceano Indiano all'Atlantico che verrà inaugurata a luglio per festeggiare i 30 anni di vita della società. Sul sito ufficiale di Rovos tutti gli itinerari dei treni che attraversano l'Africa.

“I treni – ha affermato Tiffany Vos-Thane – sono considerati tra i più lussuosi del mondo anche se sono previste delle ristrutturazioni radicali sia per quanto riguarda gli ambienti comuni che per le cabine, che possono essere più o meno spaziose a seconda del livello. Tutte, e non solo le suite, sono dotate di bagno personale, hanno un buon spazio per muoversi, ovviamente armadi e tutto ciò che possa rendere il viaggio del cliente molto confortevole”. a.to.
 

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato