Qatar, a tutto stop over

Con le 56 frequenze di Qatar Airways verso Doha nel periodo estivo e la nomina del Qatar come ottavo Paese più aperto al mondo da parte della Unwto per il suo programma di ingresso senza visto, fare uno stopover in Qatar non è mai stato così semplice.

Doha, la gemma del Medio Oriente, è diventata una delle città più popolari per uno stopover grazie ai collegamenti giornalieri in partenza da alcune tra le principali città italiane (Milano, Venezia, Pisa e Roma) operati dalla compagnia di bandiera Qatar Airways, e a sempre nuovi hotel a cinque stelle e ristoranti di alto livello in apertura nella sua capitale.
Tantissime le attività e i luoghi da esplorare che la vivace Doha offre ai visitatori: dai rinomati ristoranti in cui deliziare il palato alle spiagge degli hotel di lusso dove rilassarsi, fino ad affascinanti siti di interesse culturale come il tradizionale Souq Waqif e il nuovissimo National Museum of Qatar. È anche possibile prendere parte a nuove iniziative come l’avvistamento degli squali balena da maggio a giugno, tour in kayak tra le mangrovie o ancora una visita al forte Al Zubarah, Patrimonio dell’Unesco, situato a solo un’ora e mezza d’auto dalla città.
Sia che si trascorrano in città solamente 24 ore o che ci si goda una piccola vacanza durante il viaggio verso una delle oltre 160 destinazioni internazionali di Qatar Airways, è facile esplorare Doha e il Qatar durante uno stopover – l’intero Paese occupa una superficie simile a quella dell’Abruzzo.

Ci sono diversi tour operator sul mercato italiano (tra questi, per esempio, Alidays, Eden Made, Francorosso, Hotelplan, Idee Per Viaggiare, Mistral e Viaggidea ) che offrono pacchetti di viaggio con uno stopover a Doha prima di raggiungere una destinazione a lungo raggio del network di Qatar Airways. Gli stop over sono prenotabili anche direttamente sul sito del vettore.

Tags: ,

Potrebbe interessarti