Apertura d’anno positiva per Serravalle Designer Outlet

“Il 2019 si apre con buonumore”. A parlare è Sabina Piacenti, tourism manager and new business development Serravalle Designer Outlet (McArthurGlen Group) (a destra nella foto), aggiungendo che Serravalle ha visto un incremento delle vendite tax free superiore alla media nazionale (+12%). In aumento anche il ticket medio, del 4%. “Il turismo tax free – ha specificato la manager – è rilevante nei nostri centri: rappresenta il 21% in generale e il 37% a Serravalle”. Protagonisti nel mix di clientela del primo trimestre cinesi e russi, i primi stabili a Serravalle, i secondi in leggero calo, un trend questo che “ci impensierisce un po di più”.

In incremento altre nazionalità emergenti: Corea del Sud, in crescita soprattutto a Castel Romano e Noventa di Piave, Taiwan e Hong Kong, che vengono definite “rilevanti e forti soprattutto a Serravalle”. Un incremento “interessante è quello del Sud Est asiatico, come Indonesia e Malesia, i clienti di domani. Abbiamo notato anche che il Middle East è tornato a crescere”. Merito di “una strategia grazie alla quale siamo riusciti a catturare una long tail di clienti”.

Non solo, Piacenti sottolinea il lavoro con i territori: ne è un esempio "il progetto Think Serravalle, per promuovere l’Alto Monferrato”, nato dalla collaborazione tra Consorzio Tutela del Gavi, McArthurGlen Serravalle Designer Outlet, Consorzio Terre di Fausto Coppi e Libarna Arteventi. “Fondamentali anche la parte esperienziale e di entertainment”, aggiunge la manager.
McArthurGlen gestisce 24 outlet in nove Paesi: Austria, Belgio, Canada, Francia, Germania, Grecia, Italia, Paesi Bassi e Regno Unito. In cantiere l’apertura di nuovi outlet a Malaga (nel sud della Spagna ed “entro l’anno”, anticipa la manager), West Midlands (Regno Unito), Remscheid (vicino alle città tedesche Colonia e Düsseldorf) e uno nei pressi di Parigi (Normandia). n.s.

Tags: ,

Potrebbe interessarti