Trend positivo, ma con qualche ombra

“Ancora buono nonostante il rallentamento delle ultime settimane di aprile e inizio maggio”. Così Gabriele Milani, direttore nazionale della Federazione Turismo Organizzato, sintetizza l’andamento del mare Italia.  Un trend che il manager descrive come “sicuramente positivo, sfiora la crescita a due cifre”, ma con qualche ombra: “La domanda vede un certo ritardo a causa della concentrazione sui ponti pasquali, che hanno registrato sul mese di aprile crescite oltre il 50%, ma hanno ritardato la domanda sull’estate. Le condizioni atmosferiche non stanno stimolando la domanda estiva”. Ma quali sono le mete più gettonate? “Sardegna, Sicilia e Puglia, che rappresentano il 60-70% della domanda”.
Di certo la ripresa di alcune destinazioni nel bacino Mediterraneo sta avendo ripercussioni sulle vendite: “Quella dell’Egitto è decisamente evidente – osserva Milani -, sia come percentuale di crescita su anno precedente che in valore assoluto, e pesa in particolare per la competitività dell’offerta che sta ovviamente condizionando il mercato”. Ma non è solo la Terra dei faraoni a incidere: “Per la Tunisia ci sono dei forti segnali di ripresa, ma stiamo ancora parlando di numeri totali bassi – aggiunge il direttore -. La Turchia è una destinazione molto ricca di opportunità turistiche sia come tour che come mare e sta tornando l’interesse degli operatori”. Il valore medio pratica rimane tuttavia “stabile” e anche per quanto riguarda la durata del soggiorno “ad oggi non si registrano particolari modifiche”, testimonia il direttore.
Ma si tratta di un sentiment comune? Per le prossime vacanze estive gli italiani sicuramente sognano il mare. A sostenerlo è momondo.it, secondo cui nel 2019 il 68% degli abitanti del Belpaese opterà per una vacanza in una località marittima. “Per scelta o necessità, agosto si conferma il momento più gettonato dagli italiani per partire  – dichiara Cristina Oliosi, spokesperson per momondo.it -. I più si concederanno 7 oppure 14 giorni lontano da casa, con il maggior numero delle partenze atteso per la settimana del 6 agosto – prosegue Oliosi -. I nostri dati inerenti le ricerche di hotel mostrano come questa estate l’Emilia-Romagna si unisca alla Sicilia in testa alle preferenze dei viaggiatori tricolori, aggiudicandosi il titolo di regioni più rappresentate della top 10. Complice il mix di mare e attrazioni culturali, entrambe sono infatti in grado di soddisfare le esigenze di grandi e piccini. Grazie ai nostri dati sulle ricerche dei voli si può vedere come chi sceglierà mete a medio-lungo raggio, invece, quest’anno si orienterà alla scoperta di Stati Uniti, Asia e di mete dell’area mediterranea, come Ibiza, Barcellona e Mykonos”.
Ma il mare è meta preferita, soprattutto in Sardegna, Puglia e Lazio, anche secondo Subito. La piattaforma ha registrato oltre 7,6 milioni di ricerche nella categoria case vacanza dall’inizio dell’anno a oggi.
“La voglia di evasione degli utenti italiani si è mantenuta costante nei primi mesi dell’anno, con 50mila visite medie al giorno – si sostiene -, ma è con il mese di maggio che la piattaforma ha rilevato un forte aumento di traffico. Nella prima settimana del mese infatti si sono registrate mediamente 90mila ricerche giornaliere”.  Le città d’arte, seppur attrattive e ricercate, “non riescono a fare breccia nei cuori dei vacanzieri estivi. E’ il mare a vincere nettamente come destinazione preferita, lasciando indietro rispettivamente montagna (40° posto), lago (250°) e campagna (300°)”.
La Sardegna è al primo posto nella top 10 delle mete più cercate: la Costa Rei, nella parte meridionale dell’isola, batte di poco (solo 500 ricerche in più) la meta per eccellenza della Gallura, San Teodoro, che rispetto all’anno scorso guadagna tre posizioni scalzando Villasimius, che invece scende in settima.
Al terzo posto, invece, ecco subentrare la Puglia con Torre Lapillo: la località fa parte delle note “Maldive del Salento”. La top 5 si conclude con due tradizionali destinazioni venete, Jesolo e Bibione. Nella seconda parte della classifica trovano spazio altre regioni italiane, tra cui la Sicilia con San Vito Lo Capo, in ottava posizione nuovamente la Puglia con Porto Cesareo, a conferma che il Salento è una meta intramontabile nei cuori dei viaggiatori italiani. Chiudono la classifica due destinazioni laziali, Terracina e Gaeta.                               .

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti