Estate 2019: la Sicilia tra le mete privilegiate per le vacanze

Gli italiani scelgono la Sicilia, che si conferma tra le mete turistiche privilegiate per le imminenti vacanze, la visitano più di 14 milioni di turisti all’anno, 1,6 milioni solo d’estate, conquistando il 1° posto tra le regioni nostrane con maggiore incremento turistico, con un aumento di turismo interno del 9,5% (Istat).

Altissimo il gradimento per l’isola da parte dei viaggiatori nostrani. Il 72% dei connazionali sono stati almeno una volta in Sicilia. Di questi, tutti sono rimasti positivamente colpiti e dichiarano che l’isola ha soddisfatto le proprie aspettative a tal punto da volerci ritornare. Non a caso il tratto più apprezzato nel carattere dei siciliani è stato proprio l’accoglienza, evidenziata dal 95% degli italiani.

Sono i risultati emersi dalla ricerca “La Sicilia vista dai siciliani. Viaggio nella sicilitudine” commissionata all’istituto Doxa da Birra Messina, birra storica, che dal 1923 è un’icona dell’isola e che da quest’anno, per la prima volta, è distribuita in tutto il Paese, e ha lanciato per l’occasione anche la nuova Birra Messina Cristalli di Sale, con un sale di Trapani.

Come vivranno la fase più “calda” dell’estate i turisti che nei prossimi 3 mesi sbarcheranno sull’isola? Chi prepara le valigie per andare in Sicilia lo fa soprattutto per l’offerta culturale: monumenti, chiese, teatri, castelli, palazzi nobiliari sono indicati con un grado di gradimento del 63%, feste popolari e le tradizioni artigiane del 41%, l’Etna del 39%, l’entroterra meno conosciuto del 38%, le piccole trattorie dove mangiare i piatti semplici di una volta del 33%.

La ricerca voluta da Birra Messina, che un mese fa ha presentato un’indagine più ampia su cosa significa oggi per un siciliano il termine “Sicilitudine” (a 50 anni esatti dall’anno in cui Sciascia ha reso celebre questo termine), aiuta anche a scoprire quelli che sono i luoghi del cuore degli italiani. Tra le località emerse, al primo posto svetta Taormina, meta preferita da 1 italiano su 6, seguita da Palermo e dalla Valle dei Templi. Al di sotto del podio le altre 7 perle per una fuga rigeneratrice sono: l’Etna, Agrigento, Siracusa, le Isole Eolie, San Vito Lo Capo, Catania, Noto.

La scelta della Sicilia è condivisa anche dagli stessi siciliani che amano la propria terra tanto da desiderare di trascorrerci le vacanze. Solo il 39% dei siciliani infatti, in vista delle vacanze, sta preparando le valigie pensando a un viaggio al di fuori della propria isola, in giro per l’Italia (30%) o all’estero (9%). Il 61% rimarrà nell’isola, concedendosi un tour in vari luoghi nella regione (39%, che sale al 44% tra i più giovani di età compresa tra i 18 e i 34 anni) o rimanendo a due passi da casa, convinti di vivere nel posto più bello del mondo (22%, con punte del 29% tra gli over 54 anni).

Per i turisti che arrivano dal resto dell’Italia o dall’estero e per i siciliani in vacanza nella loro isola, la Sicilia quest’anno offrirà due tendenze che si sposano perfettamente fra loro: la birra e lo street food.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti