Alitalia: Atlantia chiede modifiche al piano

“Profonde modifiche”. Questa la richiesta avanzata da Atlantia nell’ambito del piano predisposto da Fs e Delta per il rilancio di Alitalia. La società controllata dalla famiglia Benetton, riporta Il Sole 24 Ore di oggi, ritiene che l’attuale versione del progetto non sfrutti al massimo le potenzialità di sviluppo dei ricavi nei voli verso l’America settentrionale.

Già partner del vettore italiano nella joint venture di cui fanno parte Air France e Klm, Delta copre metà della capacità offerta verso il continente americano, mentre le compagnie europee si dividono la restante parte. Con l’ingresso di Virgin Atlantic nel nuovo accordo di jv, detto “Blue Skies” (Delta ha acquisito il 49% del vettore britannico e Air France il 31%), il peso di Alitalia finirà per essere ridimensionato.

La Fnta, Federazione dei sindacati professionali dei naviganti (Anpac, Anp e Anpav), in una lettera ai commissari di Alitalia e ai ministri Di Maio e Toninelli ha rimarcato di guardare con favore ad una partnership con Delta “ma in un’ottica di vero sviluppo cogliendo tutte le opportunità del mercato senza subordinazione agli interessi di Air France/Klm”; il timore è, infatti, che il gruppo franco-olandese, di cui Delta detiene il 9%, possa drenare traffico intercontinentale dal mercato italiano verso il suo hub parigino.

“I commissari vigilino affinché la direzione commerciale si astenga da ogni ulteriore atto potenzialmente irreversibile sul fronte delle alleanze e del network e rimuovano gli ostacoli che impediscono corrette e proficue relazioni industriali con le rappresentanze del personale navigante”.

In una nota diffusa oggi, l’agenzia di rating Fitch rileva che la scelta di Atlantia come partner nel salvataggio di Alitalia potrebbe portare a “una normalizzazione delle relazioni tra il gruppo e il governo italiano”.

Nel frattempo lo sciopero dei piloti e assistenti di volo di Alitalia proclamato da Anpac, Anpav e Anp per venerdì 26 luglio è stato differito al 6 settembre, con una durata di 24 ore. Lo hanno deciso le sigle professionali dei piloti e assistenti di volo, alla luce dell'invito del Garante degli scioperi e dell'Ordinanza del Ministero dei trasporti. Ieri il Dicastero aveva già ridotto l'astensione a 4 ore dalle 24 indette dai sindacati.

Tags: , , , , , , , , , ,

Potrebbe interessarti