Vilnius, cresce il numero degli italiani

Il numero di italiani che ha visitato Vilnius, capitale della Lituania, è aumentato del 10% nel periodo 2017-2018. La città attrae i nostri connazionali grazie al suo panorama gastronomico emergente, alle prestigiose architetture e a un’ampia gamma di eventi e attrazioni. Vilnius ha qualcosa in serbo per tutti e anche chi desidera una vacanza più attiva vi troverà proposte interessanti come i giri in mongolfiera e la discesa in kayak sui fiumi.

La Città Vecchia di Vilnius, inserita nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco, ospita una varietà di stili architettonici, tra cui spiccano edifici gotici, rinascimentali e neoclassici. Molti dei suoi capolavori di epoca barocca sono stati realizzati da artisti di scuola italiana del XVI e XVII secolo, come ad esempio la chiesa di San Pietro e Paolo, decorata da migliaia di statuette in stucco, opera dello scultore Pietro Perti. Gli affreschi della Cappella di San Casimiro all’interno della cattedrale di Vilnius, un altro capolavoro barocco, furono dipinti da Michelangelo Palloni, pittore italiano attivo in Lituania dal 1674. La Città Vecchia di Vilnius, costellata di parchi verdeggianti, piazze, stradine acciottolate e tesori architettonici è perfetta da visitare a piedi.

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato