Turismo in ripresa in Sri Lanka

Nel tentativo di facilitare il turismo in Sri Lanka, il governo ha annunciato che dal 1° agosto 2019 entrerà in vigore la disposizione free visa on arrival (visto gratuito all’arrivo). Questo progetto pilota avrà una durata di 6 mesi e sarà applicabile per i  cittadini di 48 Paesi, Italia compresa. A darne notizia il t.o. Unique Paradise Italia. Questa misura avrebbe dovuto entrare in vigore dal 1° maggio 2019 ma i fatti del 21 aprile ne avevano momentaneamente sospeso l’applicabilità. Solo oggi il Primo ministro e il ministro per lo Sviluppo del Turismo hanno dato la notizia alla stampa. Il visto turistico o per affari avrà sempre la durata di un mese. La procedura online sarà la stessa (andranno inseriti tutti i dati del richiedente): unica eccezione, sarà gratuito. Lo si potrà ottenere anche all’arrivo in aeroporto.

I Paesi inclusi sono: Australia, Austria, Belgio, Bulgaria, Cambogia, Canada, Cina, Cipro, Corea del Sud, Croazia, Danimarca, Estonia, Filippine, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, India, Indonesia, Irlanda, Islanda, Israele, Italia, Latvia, Lituania, Lussemburgo, Malesia, Malta, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Russia, Singapore, Slovenia, Spagna, Stati Uniti d’America, Svezia, Svizzera, Tailandia, Ucraina, Ungheria.

Secondo i dati forniti dall’ente del Turismo dello Sri Lanka, segnala l'operatore, in seguito agli attacchi del 21 aprile, gli ingressi sono diminuiti del 13,4% rispetto ai dati dello scorso anno, da gennaio a giugno. Tuttavia il turismo si sta riprendendo bene. Kishu Gomes, il presidente dell’ente del Turismo dello Sri Lanka ha detto che la ripresa nelle ultime settimane è molto buona. Negli ultimi 10/15 giorni si sono registrati 4.500 ingressi in media al giorno e le previsioni per i mesi a venire sono ancora più confortanti. Inoltre Gomes annuncia che nell’immediato futuro ci saranno numerose iniziative e campagne pubblicitarie rivolte al consumatore finale.

Tags: ,

Potrebbe interessarti