Aeroporti di Puglia, Bari e Brindisi crescono a doppia cifra

Passeggeri movimentati a quota 900mila nel solo mese di luglio. E’ il risultato registrato dal sistema di Aeroporti di Puglia, che riassume in un’unica entità gli scali di Bari e Brindisi.

La crescita  rispetto allo stesso mese del 2018 è pari al +10,8%: il traffico di linea internazionale, con 404.688 passeggeri, registra un incremento del +22,35% rispetto al 2018.

“E’ evidente – spiega il presidente di AdP Tiziano Onesti – che la ‘scommessa Brindisi’ è stata vincente. L’aeroporto del Salento, infatti, continua a crescere. Sono i numeri a confermarlo sia sul traffico nazionale che internazionale. Questa è la dimostrazione che quando si investe in termini di risorse e di progetti, i risultati non tardano ad arrivare”.

Dall'inizio dell'anno tra Bari e Brindisi sono stati registrati 4.603.691 passeggeri – in arrivo e partenza – in crescita del +10,8% rispetto al 2018. I pax su Bari sono stati 3.095.771 (+12,55%) e 1.507.920  (+7,39%) quelli su Brindisi,  391.570 dei quali riferiti ai voli di linea internazionale (+22,46%).

“E’ un momento molto positivo per la maggior parte degli aeroporti italiani – conclude Onesti – e lo conferma il trend di crescita del traffico sull’Italia, registrato già nel primo trimestre dell’anno, con incrementi superiori a quelli degli altri paesi europei. Siamo perciò particolarmente soddisfatti che anche Aeroporti di Puglia stia dando un contributo alla crescita di un settore che tanto incide sull’economia del nostro Paese”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti