Venezia, individuati i siti per “dirottare” le grandi navi

Un passo avanti verso la risoluzione della querelle sul passaggio delle grandi navi da crociera a Venezia, con l’individuazione dei siti sui quali dirottare i transiti in attesa della soluzione definitiva. E’ questo l’annuncio dato in audizione alla Camera dal ministro dei Trasporti e Infrastrutture Danilo Toninelli.

"Dal proficuo lavoro svolto insieme – ha spiegato il ministro – è emersa la disponibilità delle banchine del Terminal Ro/Ro di Fusina e della banchina Lombardia del terminalista Tiv ad ospitare fin da subito un congruo numero di grandi navi fino al termine della stagione 2019, ed un numero maggiore e in maniera più strutturale per la prossima stagione crocieristica 2020".

Due le linee sulle quali si è mosso il governo, “una di medio-lungo periodo e una di breve periodo: per un verso ci siamo posti l'obiettivo di trovare una soluzione definitiva e strutturale all'ormeggio delle grandi navi a Venezia; per altro verso abbiamo esplorato anche la possibilità di utilizzare fin da subito ormeggi diffusi all'interno della Laguna, per alleggerire il traffico nei canali del centro storico, troppo sensibili e vulnerabili dal punto di vista ambientale per accettare ancora i rischi legati al passaggio di questi palazzi galleggianti".

Il progetto per la sistemazione definitiva delle grandi navi da crociera in transito a Venezia sarà condiviso con la cittadinanza e gli stakeholder prima del via libera. "Il mio auspicio – ha concluso Toninelli – è che tutte le istituzioni coinvolte si confrontino in modo costruttivo nel comune interesse di giungere quanto prima a una soluzione condivisa che preservi l'unicità del patrimonio artistico e architettonico della città di Venezia, da anni lasciata in balia della sorte da chi mi ha preceduto".
 

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti