Borsa del turismo sportivo: quest’anno è all’Elba

La Borsa turismo sportivo per la sua 26° edizione si sposta da Montecatini all’Isola d’Elba dal 3 al 7 ottobre. “E’ una nuova scommessa” racconta Massimo De Ferrari, presidente dell’associazione albergatori elbani, presentando l’evento a Roma presso il Coni, organismo coinvolto per la prima volta per attestare il valore della Borsa e integrarsi con essa nell’offerta di organizzazione di eventi sportivi. Tra i promotori anche la Regione Toscana.

Sono 80 i buyer che parteciperanno a questa edizione, provenienti dal mercato di lingua tedesca, ma anche da Norvegia, Svezia, Polonia, Repubblica Ceca.
Tema scelto: la sostenibilità ambientale. “E’ prevista la presenza di tour operator particolarmente vocati in questo settore, con focus su cicloturismo e tutti quegli sport che coniugano il benessere all’ambiente”, aggiunge De Ferrari. In programma per venerdì 4 ottobre un workshop b2b all’Hotel Hermitage a La Biodola di Portoferraio e, nel pomeriggio, i seminari formativi su vari temi legati al mondo dell’ospitalità e dell’offerta turistica.

Toscana Promozione attesta che il turismo attivo vale 300 miliardi di euro e vede l’Europa tra le destinazioni più richieste al mondo con un trend di crescita del 27%. In questo quadro si inserisce l’offerta dell’isola d’Elba dove le possibilità di sport sono moltissime, come ha fatto notare il campione Nicola Pietrangeli, presente al Coni: “Oltre il tennis, il diving, la vela, tutti gli sport nautici, la canoa, la mountain bike, il trekking, la corsa”. l.s.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti