Ricavi in crescita per l’app Alitalia

In attesa di conoscere gli ultimi sviluppi sul caso Alitalia – ultima notizia in ordine di tempo è l'interessamento da parte di Delta di rilevare un 10% della compagnia italiana – crescono i ricavi relativi all'applicazione Alitalia, aumentati del 48% nei primi 8 mesi del 2019 rispetto all’anno precedente. Nello stesso periodo, il numero dei biglietti venduti attraverso l'app ha registrato un incremento del 43% e oggi, nel complesso, il 40% dei biglietti Alitalia viene acquistato tramite canali digitali (app e sito della compagnia), un dato in crescita di 5 punti percentuali rispetto al 2018.

I passeggeri del vettore si confermano sempre più orientati all'utilizzo di strumenti digitali anche per quanto riguarda il check-in. Oggi la quota di check-in online (attraverso alitalia.com, la app Alitalia e i chioschi self check-in all’aeroporto) ha raggiunto, in media, il 60%. La crescita del numero di check-in tramite canali digitali, che nei primi 8 mesi di quest’anno ha visto un incremento del 28% rispetto allo stesso periodo del 2018, è stata determinata anche dall’introduzione nella app di nuove funzionalità legate al check-in, quali: la possibilità di effettuare l’accettazione online contemporaneamente per tutti i passeggeri presenti nella prenotazione, di salvare le carte di imbarco sul wallet di Google o di Apple, di condividere le carte d’imbarco via WhatsApp, di effettuare il check-in anche per voli operati da compagnie aeree partner di Alitalia, di acquistare servizi aggiuntivi (posti più comodi a bordo, eccedenza bagaglio, assicurazione di viaggio, accesso alle lounge della compagnia), oppure la possibilità di cancellare il check-in in caso di necessità.

 

Tags:

Potrebbe interessarti