Maldive & turisti, trend in crescita

Che sia per le lunghe e bianchissime spiagge o per le sue acque trasparenti, che ci si venga per sposarsi in riva al mare o per rilassarsi, fatto sta che le Maldive continuano, ormai da anni, ad attrarre sempre più turisti da ogni parte del mondo.
Tanto che il ministero del Turismo ha dovuto recentemente rivedere al rialzo le stime, prevedendo un record di arrivi di un milione e 600mila entro la fine del 2019. Nel 2018 erano stati 1,4 milioni.
Sempre secondo il ministero, nel solo mese di aprile gli arrivi sono aumentati del 36,2%, segnando la più alta crescita di qualsiasi mese negli ultimi 15 anni, per un totale di 190.713 persone, che si sono riversate nei numerosi atolli nell’Oceano Indiano, rispetto ai 163mila turisti ad aprile dell’anno pre- cedente. Da gennaio 2019, gli italiani sono aumentati del 36,1%, diventando così il primo Paese europeo per numero di arrivi nei primi quattro mesi dell'anno. E il governo sta pensando di intensificare ulteriormente la promozione turistica, con lo stanziamento di 6,7 milioni di dollari, rispetto ai 2,2 milioni di dollari investiti quest'anno e l'anno precedente. In crescita anche i pernottamenti grazie ai recenti investimenti nel mercato maldiviano da parte di brand internazionali del comparto hospitality, tanto che il numero dei resort oggi raggiunge le 130 unità.
Una cifra destinata ad aumentare dal momento che è in pipeline l’apertura di venti nuovi resort nelle isole nei prossimi due anni.
Ma accanto alle strutture di lusso, per cui le Maldive sono famose, si sta sviluppando velocemente anche la domanda di soluzioni più economiche e locali grazie all’arrivo di viaggiatori con un budget di spesa ridotto, che preferiscono optare per le cosiddette guesthouse.
Tanto che oggi sono più di 500 quelle già aperte.           

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti