Itravel: Capo Verde e Tunisia possibili new entry

Simone Aggio, amministratore unico di Itravel, il net-t.o. da lui creato, sta facendo qualche ragionamento in termini di programmazione e volato. In particolare l'attenzione si concentra sul Mar Rosso e l'idea è quella di mettere del volato da Nord su Marsa Alam e del volato da Sud per Hurghada. 

Non è tutto, secondo quanto dichiarato dal manager a Guida Viaggi ci sono ulteriori ampiamenti in vista, "è in fase di valutazione la possibilità di inserire Capo Verde", annuncia Aggio.
Per quanto riguarda il Mare Italia, il prodotto nel 2019 è stato fornito da una adv del network Sitravel, "che ha aderito al progetto Net-t.o. Ciò che le adv ci danno lo inseriamo nel nostro portale e come prima esperienza è andata bene", commenta il manager, che si sofferma anche sulle performance dell'Egitto, che è andato "molto bene, così come Grecia e Corfù". Quest'ultima con quattro partenze sold out. Per il 2020 salgono a tre le adv che forniranno prodotto, oltre a quella sul Mare Italia, si aggiunge una sul Kenya e una su Capo Verde. 

Sul fronte delle possibili new entry c'è la Tunisia, a tal proposito il manager afferma: "E' una meta che vorrei inserire per il prossimo anno, con strutture generaliste". 

Per quanto riguarda Sharm, per il prossimo anno il prodotto per Natale e Capodanno, vede confermato il volo da Napoli e quello da Bari. "Per aprile abbiamo tre partenze, Pasqua, 25 aprile e 1° maggio, per l'estate la rotazione parte dal 10 luglio fino al 6 novembre, da Napoli e da Bari. In totale solo per il 2020, senza Natale, Capodanno ed eventuali raddoppi, abbiamo quasi 7mila posti volo da vendere". Certo il t.o. eventuali raddoppi potrebbe farli, "nel 2019 ne abbiamo fatti quattro ad agosto", fa sapere Aggio. Per il 2020 l'intenzione è di rifare Corfù e per agosto Rodi. s.v.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti