Salta e Bariloche future mete trendy dell’Argentina

“Il mercato italiano occupa un posto importante tra gli europei e lo scorso anno ha avuto una performance significativa crescendo del 30%, e arrivando a 140.000 passeggeri”. La coordinatrice dei mercati di Inprotur, Gisela March, è soddisfatta degli arrivi e di un trend positivo costante negli ultimi sette anni che sembra replicarsi anche nel 2019. Siamo infatti a 160.000 italiani in arrivo in Argentina a tre mesi dalla chiusura del 2019.

“Gli italiani si muovono soprattutto attraverso il trade, prediligono Buenos Aires, le cascate di Iguazù e poi la Patagonia; in questa fase stiamo invece aprendo la promozione verso il Nord dell’Argentina”.
Sono due le regioni in particolare: Salta e Bariloche. Ci spiega Nadia Loza, direttore esecutivo Inprotur Salta: “L’8% dei turisti stranieri che è in arrivo nella regione argentina di Salta sono italiani, amano i paesaggi desertici e i contrasti tra il verde, il deserto, le saline, e l’enogastronomia”. Salta conserva una grande tradizione antropologica con i gaucho e il carnevale, soprattutto nelle città coloniali, dove si svolgono continue feste popolari. Qui è possibile seguire la strada del vino più alta del mondo dedicarsi a molte attività di turismo avventura. La regione è anche una delle predilette nel mondo per il bird watching, con il 67% delle specie di uccelli che sono nell’intera Argentina. 

Tra le attrattive maggiori la città di Iruya, l’incredibile paesaggio di Quebrada de las Conchas e il treno tra le nubi: a 4200 metri si viaggia per un’escursione di oltre 200 chilometri nella Cordigliera delle Ande. “Per il prossimo anno organizzeremo, assieme a Aerolineas Argentinas dei fam tour per agenzie per invitarle a visitare Salta”, assicura la direttrice.

Un’altra regione che si sta promuovendo in Italia è il Bariloche, una zona del Nord, considerata in Argentina una meta del lusso con vocazione per il turismo montano. Gaston Burlon, presidente di Inprotur Bariloche dichiara a Guida Viaggi: “Ci stiamo promuovendo in fiere di settore in Italia e in Francia, faremo due fam trip da questi Paesi”. L’attrazione maggiore è la biodiversità che si trova viaggiando sulla Routa 40 che attraversa questa zona con oltre 16 laghi, con un percorso enogastronomico importante. l.s.

Tags:

Potrebbe interessarti