Aica: ponte di Ognissanti, incoming trainato dai mercati esteri

Usa, Francia, Uk e Germania. Sono questi i mercati esteri che fanno dire ad Aica – Confindustria Alberghi che “nonostante un calendario meno favorevole rispetto a quello dello scorso anno, il ponte di Ognissanti iniziato oggi dovrebbe chiudersi con segno positivo per gli alberghi in Italia”. Al fianco di questi bacini, tradizionali per l’incoming tricolore, l’associazione rileva anche la crescita di arrivi da Paesi come Argentina, Australia e Taiwan: la spinta di questi mercati bilancia, secondo l’associazione, la “sostanziale stabilità della domanda nazionale”.

Aica rileva un tasso di occupazione abbondantemente sopra l’80% in città come Venezia, Matera e Firenze. E se per le prime due “pesano” la Biennale d’Arte e la nomina a Capitale della Cultura 2019, diverso è il discorso per Firenze, il ciu sistema alberghiero “dopo una prima parte dell’anno indecisa e un travagliato trimestre estivo, confida in un avvio di ripresa a partire dai risultati del ponte, che oltre ad un aumento di occupazione segna anche un lieve recupero dei prezzi medi praticati”.

Quanto alle altre città, Milano conferma l’occupazione dello scorso anno (70%), con prezzi in aumento del +1,5%, mentre a Roma gli alberghi per la festività di Ognissanti dovrebbero registrare un’occupazione al 75%, “alta ma al di sotto dei risultati cui la città ci aveva abituati”, conclude Aica.

Tags:

Potrebbe interessarti