Iag: gli scioperi dei piloti pesano sui profitti

"Nel terzo trimestre stiamo registrando un utile operativo di € 1.425 milioni, in calo rispetto a € 1.530 milioni dello scorso anno”. A parlare è Willie Walsh, ceo di Iag. Il manager così commenta:  "Questi sono buoni risultati di base. Come abbiamo detto a settembre, la nostra performance è stata influenzata dall'azione industriale del sindacato dei piloti Balpa e altre disagi, inclusi le minacce di sciopero da parte dei dipendenti dell'aeroporto di Heathrow. Inoltre, il nostro conto per il carburante è aumentato di 136 milioni di euro nel trimestre con costi unitari in incremento del 4,2 per cento a valuta costante. Le entrate unitarie per passeggeri sono diminuite dell'1,1%, mentre i costi unitari non legati al carburante sono aumentati dell'1,1%".

Ai prezzi del carburante e ai tassi di cambio attuali, Iag prevede che il suo utile operativo 2019 sia in calo di 215 milioni di euro, inferiore al pro forma 2018 (3.485 milioni di euro). I ricavi unitari per i passeggeri dovrebbero essere leggermente in calo a valuta costante e i costi unitari non legati al carburante dovrebbero migliorare.