Sciopero Lufthansa, 1300 voli cancellati

Sono 1300 i voli che Lufthansa ha cancellato a seguito dello sciopero di 48 ore del 7 e 8 novembre, indetto da sindacato indipendente Ufo. La compagnia tedesca, come si legge su fonti di stampa, ipotizza che saranno 180mila i passeggeri interessati dall'agitazione.

Guardando nel dettaglio, giovedì sono stati cancellati 700 voli, oggi 600, sulla base di quanto comunicato dal gruppo, inoltre, tra i voli cancellati rientrano anche le tratte che sono operate dalle controllate da Lufthansa, ossia Swiss, Austrian, Edelweiss e Brussels Airlines.

Dal canto suo, il vettore tedesco ha offerto ai passeggeri di cambiare le prenotazioni senza costi aggiuntivi. Il suo tentativo di evitare lo sciopero, ricorrendo al tribunale del Lavoro, non è andato a buon fine, si legge su fonti di stampa. Infatti, la corte non ha riconosciuto la sua istanza.

Il sindacato tedesco degli assistenti di volo Ufo ha fatto sapere che la mossa era necessaria perché le trattative salariali con la compagnia aerea si erano fermate. A detta del capo delle finanze di Lufthansa, Ulrik Svensson, tali azioni generalmente costano ad una compagnia aerea "tra 10 e 20 milioni di euro al giorno".

Tags: ,

Potrebbe interessarti