Alitalia: Delta mette sul piatto 100 milioni

"Delta continua a lavorare con Ferrovie dello Stato e Atlantia e conferma di essere pronta a investire fino a 100 milioni di euro per una quota del 10% in Alitalia".  A dirlo un portavoce della compagnia americana interpellato da Ansa, aggiungendo che "Delta resta impegnata a mantenere la propria partnership con Alitalia nel futuro".

Frattanto parte oggi il conto alla rovescia per la presentazione dell’offerta vincolante che dovrà decretare la nascita della Newco Alitalia e segnare il cammino verso il closing che Fs Italiane, a capo della cordata che comprende Atlantia e Mef con l’aggiunta del partner industriale, intende portare a termine nel marzo 2020.

La scelta di Delta Air Lines appare scontata, "perché al di là della quota di partecipazione nella misura del 10% (Fs e Atlantia sono pronte a sottoscriverne il 37,5% a testa, con il Mef al 15%) – scrive Teleborsa -, offre le necessarie garanzie per una partnership in linea con le progettualità di rilancio di Alitalia e sembra più propensa a una logica di apertura relativamente alle rotte operate con il Nord America, senza andare a intaccare gli interessi condivisi soprattutto con Air France-Klm, di cui è socio".

Domani, martedì 12 novembre, i tre commissari di Alitalia, Daniele Discepolo, Enrico Laghi e Stefano Paleari, dovrebbero ricevere le conferme sulla formulazione della cordata e a loro volta riferire al ministro Patuanelli. A dare concretezza all’assetto della equity per la creazione della Newco, aggiunge Teleborsa, anche le garanzie che starebbero maturando con il Governo per una soluzione innovativa sul fronte delle concessioni autostradali, basate su una revisione degli accordi, tale da permettere ad Atlantia di sostenere l’investimento in Alitalia.

Tags: , , , , ,

Potrebbe interessarti