Israele, Italia sesto mercato: +21% di arrivi in autunno

Italia al sesto posto per arrivi globali in Israele. A dare la notizia è stato il Central Bureau of Statistics dello stato medio-orientale, che per il periodo autunnale 2019 settembre-ottobre ha registrato complessivamente 852.100 arrivi internazionali, +11% rispetto allo stesso bimestre del 2018. Il periodo gennaio-ottobre 2019 ha fatto registrare 3,7 milioni di arrivi internazionali, con una crescita del +10% sullo stesso periodo del 2018.

"149.000 turisti italiani – spiega l'Ente in una nota – hanno visitato Israele da gennaio a ottobre registrando un aumento del +30% rispetto allo stesso periodo del 2018 e del +81% rispetto al 2017. Con anche i crocieristi e gli arrivi via terra, il dato complessivo sale a 154.000 visitatori italiani nei primi 10 mesi dell’anno". Nello specifico, a settembre-ottobre 2019, gli arrivi italiani in Israele sono stati 28.700, +21% rispetto allo stesso periodo del 2018, quando si erano fermati a 23.700. Se confrontato con il 2017 (17.100 arrivi), il risultato di quest’anno dice che gli italiani che hanno scelto di visitare Israele sono cresciuti del +68%.

Soddisfatta Avital Kotzer Adari, direttrice dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo: “Siamo orgogliosi di come l’interesse dei viaggiatori italiani verso Israele continui a crescere. L’Italia ha generato 150.600 arrivi in Israele nel solo 2018, in aumento del +40%. Anche quest’anno eventi di grande respiro, come l’Eurovision Song Contest a maggio o l’appuntamento appena concluso con l'Open Restaurant di Gerusalemme o la maratona del deserto che avrà luogo venerdì 29 hanno saputo e sapranno sorprendere i visitatori ponendo Israele egregiamente sotto i riflettori, non solo per la vivacità culturale che la caratterizza, ma anche per il respiro internazionale degli eventi che ospita. L’autunno si apre benissimo per Israele e siamo certi che il trend positivo non mancherà di chiudere l’anno, regalandoci ancora molti gradimenti”.

Tags:

Potrebbe interessarti