Branson fa retromarcia: “No alla cessione di Virgin ad Air France-Klm”

Nessuna cessione della quota azionaria in Virgin Atlantic ad Air France-Klm. E’ questa la decisione assunta da sir Richard Branson, che in un post sul suo blog – riportato dalla stampa di settore britannica – ha spiegato di voler mantenere il 51% della compagnia aerea fondata 35 anni fa.

Nel 2017 l'uomo d'affari aveva annunciato che avrebbe venduto il 31% della sua partecipazione ad Air France-Klm nell'ambito di un accordo da 220 milioni di sterline, tenendo per sé il restante 20% di quota. Il progetto di cessione era parte di un piano per creare una partnership a tre tra Virgin, la compagnia aerea statunitense Delta – che possiede il 49% della compagnia aerea – e Air France-Klm. L'accordo ha ricevuto l'approvazione dalle autorità di regolamentazione statunitensi il mese scorso.

Nel suo blog, Branson ha scritto: "Per concludere l'accordo, inizialmente pensavamo che la nostra famiglia avrebbe dovuto ridurre la sua partecipazione in Virgin Atlantic. Ero disposto a farlo, con riluttanza, per garantire il successo a lungo termine del vettore". Ora invece è evidente che la mossa non sia necessaria, e che l’agreement potrà essere finalizzato anche con i Branson ancora saldamente al timone di Virgin.
 

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti