Le Ota europee prediligono il mobile

Le Ota continuano a svolgere un ruolo chiave nel mercato europeo della distribuzione di viaggi online. Nel 2019, secondo l'ultimo rapporto di ricerca sui viaggi di Phocuswright, “Europe Online Travel Overview 2019”, le transazioni dei fornitori travel tramite Ota in tutti i mercati rilevanti sono salite complessivamente del 2% a € 49 miliardi, con incrementi simili previsti per i prossimi anni.

La crescita delle prenotazioni Ota, tuttavia, è molto disomogenea in termini di piattaforme. Nel 2019, le prenotazioni mobili Ota per il mercato europeo sono aumentate dell'11%, mentre le prenotazioni Ota via desktop sono effettivamente diminuite dell'1%, dopo un 2018 non entusiasmante. Questa tendenza continuerà nell'immediato futuro. La crescita delle prenotazioni Ota mobile sarà compresa tra il 9 e il 10% fino al 2023, mentre le prenotazioni desktop saranno probabilmente piatte o leggermente in calo.

Ma il vantaggio iniziale delle Ota è quasi scomparso. La maggior parte dei segmenti travel europei ha subito un consolidamento e tendono a dominare un singolo player o una manciata di fornitori. Questi leader attivi sul fronte aereo, ferroviario e dell’autonoleggio dispongono infatti delle risorse per investire nelle proprie piattaforme online e in iniziative di marketing. Ciò, insieme alla capacità dei fornitori di offrire vantaggi esclusivi direttamente ai propri clienti – wifi gratuito, spazio per le gambe, upgrade e altro ancora – ha assorbito la quota del mercato online delle Ota.

 

Tags:

Potrebbe interessarti