Manureva, la Polinesia francese fuori dagli schemi

Lo abbiamo incontrato al Roma Travel Show, in corso nei giorni scorsi nella capitale, attratti anche dal fatto che aveva in vista il nostro giornale. Jean Pierre Panunzi, travel designer del tour operator romano Manureva ci ha raccontato come una meta, prettamente esclusiva come la Polinesia Francese, oggi possa essere vissuta immergendosi nella genuinità della vita polinesiana a costi più contenuti.

“Il brand Manureva esiste da vent'anni ed è proprietà dell'agenzia di viaggi 42° Parallelo – rimarca il manager -. La Polinesia Francese è una destinazione da sempre amata e ambita dal consumatore che la percepisce come una destinazione inarrivabile. Fino a qualche tempo fa la maggior parte dell'offerta alberghiera era solo 5 stelle o 5 stelle lusso e tutti i servizi erano adeguati al luogo esclusivo. Ricordiamo l'hotel Brando extra lusso, ma ecosostenibile, di proprietà degli eredi dell'attore americano. Ma nelle 49 isole ci sono circa 400 strutture costruite a carattere polinesiano, che piacciono molto, anche perché offrono alti standard qualitativi”.

In Polinesia attivano ogni anno circa 7000 turisti italiani, Manureva ne porta 300.

“Per andare in Polinesia – sottolinea ancora Panunzi – oltre alla compagnia di bandiera Air Thaiti Nui che vola direttamente su Papete e che collega tutte le isole tra di loro, opera una low cost da Parigi, French Bee, che dopo uno scalo a San Francisco prosegue poi per Papete. Il passeggero, se vuole, può fare stop over anche per spezzare il viaggio che dura circa 11 ore a tratta. Noi offriamo combinati anche su New York, visto che la compagnia French Bee vola da Parigi anche sulla Grande Mela. Gli aeromobili, di nuova generazione, sono gli Airbus A350. Oggi il target honey moon non è più il primo. In Polinesia siamo passati dal che cosa vedere al che cosa fare, questo è il nuovo concetto del turismo. Mare e natura rimangono le maggiori attrattive per i sub e non solo”.

Annarosa Toso

 

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato