Neinver: vendite a +7% negli outlet in portafoglio

Neinver ha annunciato un altro anno di crescita, con incrementi di fatturato in tutti e 16 i centri gestiti, per un totale di un miliardo e 47 milioni nel 2019, ossia il 7% in più a parità di perimetro rispetto all'anno precedente. I centri hanno accolto più di 45 milioni di visitatori nel corso dell'anno, facendo segnare un aumento del 3% su base like for like rispetto al 2018. Bene anche l'Italia.

"L'intero portfolio dei nostri outlet ha registrato una buona performance nel 2019, con il fatturato totale che si è attestato al di sopra dei risultati dei due anni precedenti. I dati positivi confermano la validità della nostra strategia: rivitalizzazione dei centri più forti e investimento per posizionare al meglio quelli di nuova apertura, puntando sull'esperienza di shopping, attraendo nuovi retailer e calibrando il brand mix verso livelli più di alta gamma in alcuni centri – racconta Carlos González, direttore generale di Neinver -. Il settore ha dimostrato di essere in crescita, resiliente e promettente e di offrire ottime opportunità quando è supportato da un modello gestionale specialistico e da un forte focus strategico incentrato sul cliente".

Il portfolio ha registrato livelli di occupazione sostenuta (attestandosi al 96% a fine anno) e un incremento di spesa medio del 4% negli ultimi 12 mesi. Nel 2019, l'azienda ha firmato 383 contratti di leasing. 

Guardando l'andamento in tutti i Paesi, nel 2019, i principali indicatori di fatturato e traffico sono stati di segno positivo in tutti i mercati in cui opera Neinver. Italia inclusa. Sempre più affermati, Vicolungo e Castel Guelfo The Style Outlets, i due centri che la società gestisce in Italia, che nel 2019, hanno fatto registrare complessivamente una crescita del 3% nelle vendite e 6,3 milioni di visitatori.

Eduardo Ceballos, country manager di Neinver Italia spiega che "in Italia, abbiamo lavorato non solo sul continuo miglioramento del brand mix, ma anche per offrire la migliore esperienza di shopping possibile. A Vicolungo – attualmente oggetto di un processo di restyling – abbiamo, ad esempio, rafforzato ancora di più l'offerta enogastronomica con l'introduzione di format gourmet come Antonino, il banco di Cannavacciuolo e Saporè. L'ospitalità e i servizi accessori giocheranno un ruolo sempre più centrale nella nostra strategia italiana".

 

Tags:

Potrebbe interessarti