Uvet ha attivato il Business Continuity Plan

L’effetto coronavirus ha da subito impattato il settore dei viaggi d’affari, producendo un superlavoro all’interno delle Tmc.

Ne abbiamo parlato con Alfredo Pezzani, chief operating & service delivery officer di Uvet Global Business Travel: “Sin da venerdi scorso – commenta il manager – è stato attivato il nostro Business Continuity Plan con l’ istituzione della task force che ha preso in carico h24 la gestione dei rientri, le modifiche e purtroppo le numerosissime cancellazioni delle trasferte dei nostri clienti. Particolarmente significativa – aggiunge – è stata anche l’attività a supporto dei vari travel manager e uffici security che richiedevano liste di passeggeri presenti nelle varie aree e/o che ci erano stati nelle ultime tre settimane”.

Sull’andamento del business, Pezzani spiega che “la situazione è molto fluida, molte aziende hanno cancellato i viaggi di tutta questa settimana, altri li hanno posticipati dal 2 marzo in avanti, ma chiaramente tutti quanti staranno monitorando il prosieguo degli eventi”.

“Sono anche già stati fatti vari scenari relativi alla possibile chiusura di mezzi pubblici e/o aree ed abbiamo già pianificato le possibili azioni a supporto – conclude il manager -. Contiamo su un numero elevato di telelavoristi, oltre 70, e possiamo anche far leva su un eventuale supporto dai nostri uffici esteri. Anche oggi, comunque, tutto il personale è presente in ufficio per dare supporto ai nostri clienti”.

Laura Dominici

Tags: , ,

Potrebbe interessarti