In arrivo una nuova release di Travio

“Stiamo nel pieno del rifacimento del nostro gestionale per tour operator”. Ad annunciarlo a questa agenzia di stampa è Roberto Roscetti, founder di  Travio.

Il nuovo Travio avrà componenti tecnologiche molto più spinte di quelle attuali, con sistemi di interazione che hanno a che fare con l’intelligenza artificiale.

“Sarà possibile far fare, direttamente al programma, le pratiche, i preventivi e/o una serie di attività tramite comandi vocali o altre funzionalità del genere – afferma il manager -. L'operatività degli addetti ai lavori passa da moltissime situazioni e la tecnologia può intervenire e subentrare in ognuna di queste fasi. Fare l'operazione meglio, farla più velocemente (senza perdere in qualità), farla con sistemi di follow up automatici e così via”.

Il ruolo di chi si occupa di software gestionali è per Roscetti quello di “cercare sempre di comprendere quello che sta accadendo e/o cambiando nel mondo per poi costruirci sopra un cambiamento".

Vista la natura fortemente scalabile e dinamica di Travio, i clienti preferiscono richiedere l'implementazione di “utilities” e strumenti direttamente all'interno della loro versione del programma. Detto questo “le maggiori richieste – sostiene il fondatore di Travio – vanno nella direzione statistica e di gestione. Avere un dato predittivo e pulito è uno dei maggiori strumenti che si possano utilizzare nel mondo del turismo”.

Laura Dominici

Tags: ,

Potrebbe interessarti