Jet Viaggi: un Crm in arrivo per condividere i dati

Jet Viaggi, che l’autunno scorso è entrata nell’orbita Gattinoni, si prepara a vivere un nuovo corso.Ce ne parla Eros Candilotti, direttore business travel Gattinoni. “A livello di business travel su Torino stiamo completando la fase di consolidamento e stiamo apportando alcune modifiche a livello organizzativo e operativo per migliorare ulteriormente la struttura. Certamente ci saranno sviluppi importanti e ci sarà un nuovo corso quando inaugureremo l’hub su Torino, previsto a settembre”. La presenza in pieno centro cittadino permetterà di potenziare le attività commerciali, di marketing e comunicazione, “seguendo il percorso che abbiamo sviluppato negli anni a Milano e nelle altre piazze come Bologna, Monza e Roma”, aggiunge Candilotti.

L’obiettivo è quello di diventare “punto di rifermento nei viaggi d’affari, nel Mice e nel leisure anche per il capoluogo torinese”. Avere tre canali aperti aiuterà molto la società nello sviluppo lato aziende e lato clienti finali. Intanto il protocollo Ndc sta cambiando l’operatività della distribuzione: “Ha certamente aumentato i costi e ha generato confusione – sostiene il manager -. Inizialmente tutti pensavamo fosse un problema tecnologico, in realtà si tratta di un problema commerciale ed economico. La nostra speranza è che si trovi un accordo tra vettori e Gds, se questo non dovesse succedere, si farebbe un salto indietro di 20 anni”.

E se Jet Viaggi ha chiuso il 2019 “in linea con le aspettative e con gli obiettivi”, garantendo la continuità operativa e creando meno scompensi ai clienti, per l'esercizio corrente, “in un contesto ordinario – spiega Candilotti – prima dell’emergenza sanitaria del Coronavirus, gli obiettivi erano, come sempre, molto ambiziosi, con crescite importanti sia in termini di volumi che di organico e di struttura. Ad oggi, però, siamo davanti a una situazione straordinaria di cui al momento non siamo in grado di capire l’evoluzione e l’impatto effettivo che avrà sull’attività; sicuramente l’incertezza sta generando molta preoccupazione”.

Parlando della aree in cui verranno potenziate le sinergie infragruppo, Candilotti dichiara che per il corporate le due divisioni business travel e Mice rafforzeranno la collaborazione, anche attraverso attività di cross selling. “Da questo punto di vista – annuncia – ci sarà una novità importante: un nuovo Crm che permetterà la condivisione totale dei dati e delle informazioni che faciliteranno il lavoro di networking e business dei commerciali e delle due business unit”.

Laura Dominici

Tags: , ,

Potrebbe interessarti