Air Italy, attesa la decisione sulla cassa integrazione

Avviata ieri la procedura di licenziamento collettivo per 1.453 dipendenti di Air Italy. Nessuna possibilità di ricorrere alla cassa integrazione. Un'occasione persa secondo i sindacati per capire cosa si stia facendo effettivamente per salvare i posti di lavoro e per tutelare gli aspetti sociali.

Ora la palla passa al governo che entro venerdì dovrebbe approvare il decreto per consentire l'accesso alla cassa integrazione straordinaria. Poi i sindacati potranno chiedere un confronto con la società. A disposizione ci sono 45 giorni per incontri in sede aziendale e altri 30 in sede ministeriale. Nessun cenno all'ipotesi di continuità aziendale come più volte chiesto. I liquidatori si sono limitati a scrivere che stanno lavorando alla cessione di rami d'azienda, ma easyJet, uno dei nomi circolati tra le compagnie interessate si è limitato a dire: "Non commentiamo le speculazioni".

Intanto i sindacati sono sul piede di guerra e chiedono al governo di fare presto nell'approvazione del decreto.

Tags: ,

Potrebbe interessarti