Liguria: promozioni a macchia di leopardo

“E’ troppo presto per parlare di iniziative, dobbiamo ancora digerire il boccone amaro, siamo ancora in balia delle notizie”. Questo il commento a caldo del presidente dell’Unione regionale ligure albergatori e turismo Americo Pilati interpellato sul trend incoming. “Sicuramente ci saranno pacchetti e per ora gli albergatori a macchia di leopardo stanno facendo promozioni con sconti – prosegue il presidente -. Ci coordineremo con la Regione per altre possibilità”.

Le prenotazioni “sono ferme – spiega Pilati -; tiene lo zoccolo duro dei clienti singoli estivi. Un dato positivo è che finora le cancellazioni si attestano solo intorno al 10%. Pasqua, però, è ferma e speriamo che si muova qualcosa”.

Ma il fatto che diversi Paesi stranieri stiano negando l'ingresso agli italiani potrebbe far decidere ai nostri connazionali di restare in Italia per le vacanze? Pilati è piuttosto scettico: “Noi abbiamo sempre avuto bisogno degli stranieri, dei tedeschi, degli svizzeri, dei francesi e degli americani. Il fatto che alcuni Paesi abbiano negato l’ingresso agli italiani rappresenta un ulteriore motivo di preoccupazione. Non penso che un aumento degli italiani possa compensare il calo delle presenze straniere”. Sarà, quindi, “un’estate anomala. Speriamo che lo Stato ci dia una mano”.

Nicoletta Somma
 

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato