Le misure di Sncf Voyages Italia e Db-Öbb EuroCity

Anche il fronte del trasposto ferroviario prende le sue misure a seguito della diffusione del covid-19. In particolare Sncf Voyages Italia, ottemperando alle misure per il contenimento del virus disposte dalle autorità sanitarie italiane, ha predisposto la modifica dell’offerta dei Tgv Milano-Parigi: fino a venerdì 13 marzo, il servizio Tgv verrà rimodulato con 2/3 delle corse giornaliere andata/ritorno tra Milano e Parigi.
Il dettaglio sulle corse effettuate e le informazioni in tempo reale sulla circolazione e sulle possibili variazioni del servizio saranno progressivamente resi disponibili sul sito web sncf.com nella sezione réservations & itinéraires e sul profilo ufficiale Twitter @TGVItalia, attivo anche nei weekend.

A bordo dei Tgv il servizio di ristorazione sarà garantito parzialmente, fa presente una nota della società. Come previsto dalle autorità italiane, che in attuazione del Dpcm 8 marzo 2020 e successive integrazioni recante misure urgenti per il contenimento della diffusione del virus “tutti gli spostamenti potranno avvenire solo se motivati da esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute da attestare mediante autodichiarazione”. La necessità di muoversi all’interno delle aree di sicurezza varate per il coronavirus, deve essere giustificata con un documento di autocertificazione e un documento di identità. Il modulo di autocertificazione è a disposizione sul sito del ministero dell’Interno italiano.

Rimborsi e cambi di data

I passeggeri che sono già in possesso del biglietto per una delle corse che non saranno effettuate nell’ambito del piano di rimodulazione potranno richiedere il rimborso integrale del biglietto tramite il sito sncf.com al seguente link: https://www.sncf.com/fr/service-client/reclamations/tgv-intercites.
Per iniziativa autonoma di Sncf Voyages Italia, per i passeggeri che hanno già acquistato o acquisteranno un titolo di viaggio fino al 30 aprile si prevede la possibilità di rimborso integrale del biglietto – indipendentemente dalla tariffa acquistata – o di cambio di data senza costi aggiuntivi fino alla partenza del treno. I viaggiatori potranno procedere alla richiesta di rimborso o di cambio del biglietto in modo semplice e veloce, tramite lo stesso canale utilizzato per l’acquisto.

Le misure di prevenzione per personale e passeggeri

Sncf Voyages Italia fa sapere che per il personale in servizio a bordo treno sono stati distribuiti kit con dispositivi di protezione contenenti mascherine con filtro, guanti monouso, sacchetti e disinfettante. Le attività di pulizia e di sanificazione a bordo dei convogli sono svolte in conformità con le raccomandazioni del ministero della Salute italiano. L’azienda, tramite i propri canali di comunicazione interni, ha invitato dipendenti e passeggeri a rispettare le 10 regole di prevenzione diffuse dal ministero della Salute italiano consultabili sul sito salute.gov.it.

In Austria

Dalla Francia all'Austria. In ottemperanza delle disposizioni del governo Federale Austriaco, l’operatività dei treni Db-Öbb EuroCity sulla linea del Brennero è sospesa. A partire da oggi e fino al 3 aprile, salvo nuove disposizioni, non ci saranno treni diretti a lunga percorrenza tra l’Austria e l’Italia. Il provvedimento interesserà tutti i treni Db-Öbb EuroCity operativi da Monaco di Baviera verso l'Italia che, via Innsbruck, attraversano l'Austria, e collegano la Germania alle città di Verona, Venezia e Bologna.

La Linea del Brennero dei treni Db-Öbb EuroCity sarà operativa quindi solo da Monaco di Baviera a Innsbruck. Anche il traffico notturno, tra l’Italia e i Paesi d’Oltralpe, è interessato da questa direttiva e pertanto non potrà operare.

Tags: ,

Potrebbe interessarti