Il futuro dell’animazione secondo Stars Be Original

Come ha impattato l'uragano Covid 19 sul mondo legato all'animazione turistica? Ne parla a Guida Viaggi Andrea Mulargia, detto Skizzo, socio fondatore insieme a Manuel Ricci di Stars Be Original, società che fornisce animazione a diversi tour operator italiani.

"Sicuramente nessuno di noi all’inizio della vicenda avrebbe potuto immaginare uno scenario cosi’ impattante – dichiara Mulargia -. Nel mondo del turismo siamo stati abituati ad episodi che ci hanno messo alla prova e a cui abbiamo saputo far fronte, dagli attentati alle rivoluzioni, dalle guerre alle Torri gemelle e molti altri, ma un blocco globale del comparto non lo si poteva immaginare. In Stars Be Original, abbiamo uno specifico reparto: 'Flights&Operations', interno al nostro settore assistenza. In contatto e collaborazione costante con i vari prodotti dei tour operator coinvolti, abbiamo completato nel corso di 2 settimane le procedure di rientro di tutti i nostri staff operanti in 17 destinazioni nel mondo e coordinato il rientro dei turisti ancora presenti in loco. Tutti i reparti di Stars hanno lavorato in team incessantemente per gestire le diverse modalità di rientro, dalle più semplici alle più complesse. Dai permessi speciali alle improvvise chiusure di spazi aerei e terrestri, alle tempistiche che variavano continuamente ed acceleravano le decisioni da prendere, a volte in tempo zero, per assicurare il corretto svolgimento di tutte le delicate operazioni di rientro".

Con le continue proroghe al termine delle misure restrittive imposte dal Governo, appare difficile che si possa programmare la stagione estiva, con conseguenti disagi per tutti, una situazione di cui non si riesce a vedere la fine. "Parlare ora di stagione estiva per noi che lavoriamo esclusivamente all’estero è sicuramente prematuro – conferma il nostro interlocutore -, ci sono molte variabili che devono incastrarsi perché la stagione possa ripartire, e molto dipenderà anche dalle scelte che i tour operator faranno sia in relazione alle singole destinazioni che alle linee di prodotto".

Accanto agli aspetti strettamente organizzativi, rimane un terzo punto altrettanto cruciale: la gestione del personale, composto prevalentemente da giovani che oggi non vivono più l'animazione come un'esperienza da anno sabbatico, ma ne fanno una vera e propria professione, considerando il cambiamento avvenuto negli anni all'interno del settore che si è arricchito di nuove figure professionali.

"La volontà c’è e la maggior parte dei nostri ragazzi sono giovani che lavorano con noi da diversi anni – conclude Andrea Mulargia -, sono loro lo zoccolo duro della nostra azienda poiché le nostre Stars, partendo da un video colloquio, una formazione in factory e continui aggiornamenti e master, hanno possibilità di fare Career path e di rendere questa una vera e propria professione, 365 giorni all’anno. Sono prontissimi alla partenza ed anzi, non vedono l’ora. Siamo in continuo aggiornamento con i tour operator per capire gli sviluppi della situazione mondiale. Sicuramente c’è l’ottimismo e la grinta che ci aiuteranno a affrontare una situazione così estrema. Concludo dicendo che bisogna sempre cogliere il lato positivo delle cose. In questo periodo stiamo sperimentando nuovi supporti e piattaforme tecnologiche per aprirci a nuovi orizzonti, stiamo raccogliendo idee per proporre spettacoli alternativi e nuovi modelli di intrattenimento che si possano adattare al futuro. Tutti noi, nel quotidiano, modificheremo il nostro stile di vita e ci saranno delle modifiche in tutti i settori, soprattutto per ciò che concerne il primo periodo. Stars ha ideato e progettato format altamente innovativi, tecnologici e adattabili anche in casi speciali come questo. Stiamo dando molto valore a figure al passo con i tempi e in continua evoluzione tra i giovani. Non finiamo mai di studiare e di esplorare nuove strade. La creatività è alla base di tutto". 

Lara Morano

Tags: ,

Potrebbe interessarti