Sawiris prevede di acquisire la maggioranza di Fti

Samih Sawiris, l'imprenditore egiziano che detiene già una quota di minoranza nel gruppo Fti, vuole acquisire il controllo del terzo più grande tour operator europeo (con un fatturato di 4,2 miliardi di euro nel 2019). Lo si apprende da una domanda registrata presso le autorità antitrust federali tedesche. In base ad essa, la holding finanziaria con sede in Lussemburgo SosTnt controllata da Sawiris cerca "l'acquisizione di una quota di maggioranza" e il "controllo esclusivo" sulla società finanziaria Fti con sede a Monaco. Fti non ha commentato la mossa. Un portavoce della compagnia ha detto solamente che nulla è stato finalizzato.

Sawiris ha investito in Fti dal 2014. Proviene da una famiglia di imprenditori egiziani multimiliardari. Orascom Development Holding di Sawiris sviluppa resort come El Gouna e Taba Heights in Egitto, Salalah in Oman o Andermatt in Svizzera e, inoltre, immobili residenziali in Egitto. Complessivamente, il gruppo gestisce 33 hotel con 7.205 camere e controlla circa 25.000 acri di terra. Fti è un importante partner di marketing e vendita per Orascom, in particolare per le sue destinazioni in Egitto e Oman.

Con Sawiris che assumerà il controllo, il gruppo Fti otterrà stabilità nell'attuale crisi causata dal Coronavirus. Sawiris, che, inoltre, detiene una quota di maggioranza nella catena di agenzie di viaggio tedesca Rt Group, ha già supportato il gruppo di tour operator con sede a Monaco nel recente passato, ad esempio con garanzie e rilevando Sonnenklar Tv, che vende viaggi via Tv, Internet, call center e agenzie di viaggio.

Tags: , , , ,

Potrebbe interessarti