La Germania tra voucher o rimborso totale e premi

I tour operator in Germania hanno cancellato tutte le prenotazioni fino alla fine di aprile in risposta al warning globale del ministero degli Esteri e alle restrizioni di viaggio in tutto il mondo.

Ora sembra estremamente improbabile che a maggio possano essere organizzati pacchetti vacanza all'estero e la maggior parte dei tour operator non obbliga i clienti che hanno effettuato pagamenti anticipati a pagare la rata finale. Inoltre, le prospettive per il tradizionale periodo di punta delle vacanze estive da giugno ad agosto sono completamente imprevedibili al momento.

In risposta alla situazione, il governo tedesco ha approvato un piano per i clienti i cui viaggi sono stati cancellati a causa della pandemia che offre un voucher per prenotare una nuova vacanza dello stesso valore in qualsiasi momento nei prossimi 21 mesi. Se il cliente non utilizza questo buono entro il 31 dicembre 2021, il tour operator è tenuto a rimborsare il pagamento integrale.

Il vantaggio principale per i tour operator è che possono mantenere in cassa la prima rata per la prenotazione annullata al fine di proteggere i loro ricavi e flusso. Tuttavia, il governo ha richiesto l'autorizzazione della Commissione europea, in quanto contraddittorio con l'obbligo legale di rimborsare i pagamenti per una vacanza annullata entro 14 giorni dalla cancellazione.

I principali tour operator tedeschi hanno preso posizioni differenti. Il leader di mercato Tui, che sta registrando prenotazioni per l'estate 2021, offre ai clienti che accettano un buono fino a € 150 in più per prenotazione. Inoltre, i clienti che prenoteranno entro la fine di giugno beneficeranno del "bonus fedeltà Tui" recentemente introdotto (fino a € 100 a persona).

“I nostri clienti vogliono ancora viaggiare e vorremmo premiare tutti i turisti che hanno subito la cancellazione nel momento in cui decidono in una nuova data e rimangono fedeli a Tui”, ha spiegato il direttore vendite e marketing Germania Hubert Kluske.

Der Touristik offre ai clienti una chiara scelta di riavere il loro pagamento originale ora o optare per un buono. Coloro che selezionano l'opzione del buono verranno premiati con un supplemento di € 50 sul valore della vacanza annullata. Questo può essere visto come un “interesse” per i clienti, secondo il secondo gruppo di tour operator tedesco.
Fti Group sta cercando di superare la concorrenza offrendo fino a € 200 oltre al valore del pagamento del cliente.

Al contrario, gli altri due principali tour operator tedeschi, entrambi di proprietà privata, stanno prendendo una strada diversa. Alltours, il quarto tour operator più grande, ha già iniziato a rimborsare i clienti per tutti i pacchetti annullati. Allo stesso modo, Schauinsland rimborserà tutti i pagamenti dei clienti di marzo e aprile. Un altro tour operator che segue questo approccio è Vtours, ora di proprietà del gruppo alberghiero svizzero. La società rimborserà completamente tutti i pagamenti dei clienti per le vacanze annullate fino al 30 aprile. Inoltre, pagherà agli agenti di viaggio una commissione speciale di 50 euro per tutte le nuove prenotazioni con un valore superiore a 1.000 euro.

Tags: , , , , , ,

Potrebbe interessarti