Riccione: “Possibili aperture da metà giugno. Il numero chiuso? Forse”

Un’estate diversa ma certamente operativa per il balneare della riviera. E’ così che il sindaco di Riccione Renata Tosi immagina i mesi a venire, con una previsione anche sui tempi: "Per la seconda metà di giugno ritengo che ci possano essere i primi tentativi di riapertura delle spiagge ai turisti”, ha raccontato la prima cittadina della località romagnola, aggiungendo che “è come se ricominciassimo da zero. Sarà una spiaggia con meno ombrelloni, meno aperitivi, meno aggregazioni".

Tosi non esclude anche il ricorso al già ventilato numero chiuso: "Pensiamo di contingentare gli ingressi in spiaggia, magari con tanto di prenotazione. Sarà una vacanza diversa, più attenta e responsabile, ma sarà sempre una vacanza".

Quanto alle previsioni pessimistiche che arrivano da più parti, la sindaca risponde che “non condivido certe visioni. Noi romagnoli siamo gente combattiva che accetta le sfide. E devo dire che noto segnali positivi sia da parte dei grandi investitori, sia per quanto riguarda la richiesta di appartamenti estivi".

Tags:

Potrebbe interessarti