Alitalia: la newco potrebbe partire a giugno

Quando partirà la newco Alitalia? Secondo quanto annunciato dal ministro dello sviluppo economico, Stefano Patuanelli, in audizione alla commissione Trasporti della Camera, "noi riteniamo che possa partire entro le prime settimane del mese di giugno, con necessari passaggi", ha detto, come si legge su Ansa. Vero è che le prime ipotesi erano che potesse decollare a maggio.

Quanto poi alle notizie circolate in merito alla flotta, il ministro ha puntualizzato che "si è parlato di una flotta molto molto limitata. Ciò non corrisponde al vero: il range di aeromobili che transiteranno immediatamente alla newco è superiore ai 90, dai 113 di oggi". Patuanelli ha fatto sapere che, inizialmente, la nuova Alitalia sarà in mano pubblica, "ma poi io ritengo che possa essere valutato in un momento successivo l'eventuale mantenimento totale della compagnia in mano pubblica".

Quanto poi al tema esuberi, il ministro crede che "parlare di esuberi zero sia molto difficile, ma l'accompagnamento che si farà tra la oldco e la newco dovrà garantire la massima tutela occupazionale".

Da Il Sole-24 Ore di oggi si apprende che, in tema di alleanza, il governo, assieme al commissario Giuseppe Leogrande, valuterà un eventuale cambio, cioè il "passaggio a una potenziale partnership con Lufthansa e Star Alliance" al posto "dell'alleanza transatlantica con Delta, che scade il 21 maggio". Data dopo la quale non ci sarà più "il code share con Delta – scrive il Sole – e le compagnie di Sky Team".

Secondo quanto riporta il quotidiano molti punti non sono stati chiariti, tra cui quanto costerà la nazionalizzazione. Il ministro ha fatto sapere che "i 400 milioni versati a fine 2019 consentono di arrivare alla fine di maggio". Un altro tema non chiaro è quanti saranno gli esuberi e quale sarà il piano industriale.

Dal canto loro il fronte sindacale dei naviganti, Anpac e Anpav, ha rilevato "luci e ombre nell'audizione", scrive il Sole. 

Tags: , , , , ,

Potrebbe interessarti