Pezzani, questione rimborsi ancora insoluta

I rimborsi rappresentano attualmente un problema cruciale nella travel industry. Il webinar della serie e-MARTEDIturismo by Guida Viaggi ha recentemente fotografato la situazione grazie all’intervento sul tema di Alfredo Pezzani, chief operating & service delivery officer di Uvet Global Business Travel, presidente della commissione Trasporti di Fto e membro dell’Air Matter Comitee di Ectaa.

“Per non fallire – ha spiegato l’esperto – i vettori hanno chiuso il canale di rimborso nel Gds anche per i voli cancellati da loro stessi. La European travel agents and tour operators associations (Ectaa) ha contattato subito Iata chiedendo il rispetto delle regole vigenti, che non hanno subito alcuna rettifica o variazione, ma la International Air Transport Association ha risposto di non poter fare altro che inviare una comunicazione ai vettori. Anche la commissione europea Trasporti è stata coinvolta nella vicenda fin dalla seconda settimana di marzo”.

Oggi, decine di migliaia di Refund Application Authorization, per un valore di centinaia di milioni di euro, sono ferme nel Bsp Link e non si riesce ad ottenere informazioni in merito

“L'emissione dei voucher – ha proseguito Pezzani – è stato un gran pasticcio perché ogni vettore, ha agito in modo autonomo. Basti pensare che, da quando è scattata l'emergenza, da alcune compagnie abbiamo ricevuto fino a cinque diverse policy. Come Fto abbiamo approcciato diversi vettori per dare vita a un tavolo di lavoro per condividere richieste basilari e di buon senso per gestire i voucher, che non devono essere i nominativi, devono avere una validità lunga e consentire il cambio nome e generare il credito a favore dell'azienda o della agenzia di viaggi, a seconda dei casi. Siamo costantemente alla ricerca di collaborazione per limitare i danni e portare posizioni reali necessità all’attenzione delle compagnie”.

 

Paola Olivari

 

Tags: , ,

Potrebbe interessarti