Tagli nei cieli: piani di ristrutturazione per i vettori

E' il momento dei tagli nei cieli. Molti vettori stanno mettendo in atto una serie di piani di ristrutturazione che prevedono tagli all’occupazione. A fotografare la situazione con una panoramica generale un articolo de Il Sole-24 Ore. 

Si parte con Alitalia. Da domani, martedì 5 maggio, è sospeso il Roma – New York di Alitalia, unico collegamento intercontinentale della compagnia rimasto attivo. “Cancellare questa tratta – commenta in una nota Fit Cisl – significa dirottare i passeggeri Alitalia su altre compagnie come Air France, che recentemente ha sospeso le vendite essendo andata in overbooking, proprio sulla rotta per l'aeroporto Jfk. Se si considera che le altre compagnie hanno mantenuto la relazione, non solo si conferma l'inopportunità e la gravità della scelta, ma si reitera una scelta manageriale, il disimpegno dal lungo raggio, individuata da più fonti autorevoli come la causa dei passati e attuali mali di Alitalia”.

Poi è la volta del Gruppo Iag, holding che riunisce Ba, Iberia, Aer Lingus e altre compagnie, che ha fatto sapere la scelta di Ba. La compagnia ha comunicato ai sindacati un piano di ristrutturazione ed esuberi con un taglio fino 12.000 posti di lavoro su un organico che prevede in totale 45mila dipendenti. Tra le misure adottate dalla compagnia ci potrebbe essere anche una chiusura dei voli all’aeroporto di Gatwick. In questo modo a perdere il lavoro sarebbero anche 1.100 piloti.

Sas ha, invece, previsto un taglio di 5mila posti, pari alla metà dei dipendenti. Dal canto suo l’a.d. Rickard Gustafson ha motivato la scelta con il fatto che, a suo dire, "il business non tornerà a pieno ritmo prima del 2022".

Per Ryanair si parla di una riduzione di 3mila posti di lavoro, pari al 15% dell’organico complessivo. Secondo l’a.d. Michael O’Leary, la piena ripresa del traffico non avverrà prima dell’estate del 2022. 

Cosa succede in Medio Oriente? Emirates e Etihad hanno dichiarato che l’85% delle compagnie mondiali è a rischio bancarotta entro fine anno se non ci saranno aiuti pubblici.

Tags: , , , , , , ,

Potrebbe interessarti