Le low cost si alleano in associazione

E' nata l'Associazione Italiana delle Compagnie Aeree Low Fares, a costituirla sono sei vettori, Blue Air, easyJet, Norwegian, Ryanair, Volotea e Vueling, che rappresentano piú del 50% del traffico aereo italiano di corto raggio, si legge su Teleborsa.it. La nuova realtà mira a rappresentare gli interessi delle compagnie aeree low cost nell’ambito delle relazioni con le autorità governative italiane e gli altri interlocutori istituzionali.

Dal canto suo l’Associazione si impegna, a seguito della crisi dovuta all'emergenza sanitaria, a sostenere la ripartenza dell'economia italiana, attraverso l'offerta di posti di lavoro e il ripristino di  collegamenti e flussi. Tra gli obiettivi dichiarati c'è anche quello di voler contribuire a ripristinare la competitività del trasporto aereo italiano, assicurando collegamenti aerei e accesso a tariffe a basso costo.

Inoltre, sul fronte del personale di volo, le compagnie associate si impegnano ad applicare contratti di lavoro di diritto italiano.

L'associazione invita poi il Governo italiano a proteggere il settore del trasporto aereo nel suo insieme e a sospendere l’imposta comunale sui passeggeri per consentire la ripresa del traffico.

Tags: , , , , ,

Potrebbe interessarti