Income Tourism in Spagna: progressi nelle attività durante l’emergenza

I partner del progetto Income Tourism si stanno muovendo per riuscire ad assicurare la continuazione dell’iniziativa anche in questo periodo. Proprio come Portogallo e Croazia, i partecipanti spagnoli hanno deciso di coinvolgere gli studenti in attività di analisi e ricerca che possa fornire strumenti utili per comprendere la situazione ed essere preparati nell’affrontarla.

Il 70% dei ragazzi, infatti, non ha avuto la possibilità di continuare la propria esperienza a causa dell’emergenza Covid-19 e per via delle difficoltà incontrate nel proporre opzioni in smartworking. Le lezioni di destination management e accomodation management sono state riconvertite in incontri online ai quali anche i tutor aziendali hanno partecipato e presentato le soluzioni proposte dalle proprie imprese.

Per quanto riguarda gli studenti a contatto con le Dmo, dovranno illustrare online un report focalizzato sulle misure prese non solo dall’azienda e, in aggiunta, intervistare altre due organizzazioni per avere un quadro più ampio delle ripercussioni sul settore e sulle soluzioni adottate.

Nellambito dell’hospitality, invece, gli studenti hanno dovuto frequentare incontri settimanali online per discutere dell’impatto sulle varie strutture ricettive e ascoltare le testimonianze di alcuni professionisti. Alla conclusione delle lezioni è stato presentato un resoconto, di fronte ai tutor accademici e aziendali, per spiegare le possibili linee d’azione per hotel e altre strutture ricettive. 

L’Università di Girona riporta, inoltre, che il 30% degli studenti è riuscito ad organizzare con la propria azienda un’agenda di impegni online che ha permesso loro di continuare a collaborare con la compagnia a loro assegnata. Dalla frequentazione di webinar, alla raccolta di informazioni, fino alla creazione di contenuti digitali e strategie comunicative, gli studenti sono riusciti a mantenere vivo il contatto con il loro contesto lavorativo.

Tags:

Potrebbe interessarti