La Svizzera apre le frontiere agli italiani il prossimo 15 giugno

E’ Armando Troncana, direttore Svizzera Turismo per l’Italia, a confermare l’apertura delle frontiere agli italiani a partire dal prossimo 15 giugno. Frontiere che sono sempre state aperte per i lavoratori italiani, i cosiddetti frontalieri che ogni giorno hanno varcato il confine per motivi professionali.

La Svizzera ha avuto pochi casi di covid-19, nemmeno paragonabili a quelli che ha avuto l’Italia. Tuttavia le previsioni per la prossima stagione non sono buonissime.“Siamo pronti per quanto riguarda le linee guida per hotel, ristoranti, musei, centri commerciali o congressuali che devono attenersi a specifiche norme per la sicurezza sanitaria. Per i collegamenti aerei, Swiss ha già ripreso i voli dall’Italia, mentre attendiamo gli operativi delle altre compagnie che si stanno organizzando per il ripristino. Dal Nord Italia i turisti arrivano per lo più su gomma”.

Troncana ha affermato che ci sarà un calo dei pernottamenti sia nello stesso mercato svizzero quantificato intorno al 20%, sia nei mercati europei, compreso quello italiano, il cui calo sarà del 45%. “Per la prossima estate la Svizzera sarà in grado di offrire quelle vacanze open air che tanto sono ricercate dai turisti di tutto il mondo. Le destinazioni alpine saranno le prime a riprendersi prima delle città e questa ripresa inizierà nell’estate per allungarsi poi nella stagione invernale, un must per la Svizzera. Prima di ogni altra cosa vogliamo assicurare il turista che verrà in Svizzera che sarà tutelato dal punto di vista sanitario, sia se prenderà un mezzo di trasporto, sia se soggiornerà in hotel o parteciperà a un meeting o un congresso o passerà del tempo in un centro benessere. Sarà informato nel dettaglio su quelle che saranno le misure di sicurezza. Inoltre – ha rimarcato – nella campagna che abbiamo attivato, che si chiama  “Ho bisogno di Svizzera”, evidenziamo tutti gli aspetti dove il turista italiano può rigenerarsi e riprendersi dalla situazione di stress che ha vissuto nei mesi passati a causa del covid-19. Avrà bisogno di natura e da noi la natura è presente ovunque e i grandi spazi sono l’ideale per coloro che vogliono l’alternativa al mare”.

Armando Troncana ha sottolineato che nel sito Svizzera.it ci sono le informazioni su come si può viaggiare nel Paese. “Ci sono notizie sulle strutture fruibili, i ristoranti, i musei, le piscine, i centri commerciali, come arrivare, come muoversi all’interno del Paese. Tutte le informazioni che possono essere utili al viaggiatore. Il sito – ha confermato il manager – è in italiano”.

Annarosa Toso

 

Tags:

Potrebbe interessarti