Viaggiaconcarlo, sei nuove linee di prodotto

Esperienze indimenticabili promuovendo un turismo sostenibile e rispettoso di ambiente e uomo.

Il core business di Viaggiaconcarlo Adventures & Expeditions, voluto e creato da Claudia Maistrello e da Carlo Mamberto, la cui famiglia vanta una lunga tradizione nel comparto turistico a livello nazionale, soprattutto in ambito incoming, è legato ai viaggi di alpinismo, escursioni e trekking, viaggi di avventura e solidali.

“La chiusura delle frontiere di tutti quei Paesi che amiamo e su i quali abbiamo posto le fondamenta del nostro tour operator – conferma Mamberto – ci hanno danneggiato enormemente ma questo non vuol dire che ci siamo fermati. Impossibile farlo per chi, come noi, ha una clientela di viaggiatori che ama il mondo, lo rispetta e attende di raggiungerlo appena possibile”.

“Questo ci tengo a sottolinearlo – spiega Claudia Maistrello – le nostre proposte, soprattutto per alpinismo e trekking, fanno da sempre parte della nostra programmazione dedicata allo Stivale. Abbiamo, in questo periodo, arricchito il nostro ventaglio di offerte per essere oggi in grado di proporre ai colleghi agenti di viaggio ben 6 linee di prodotto. Esperienze e itinerari aggiornati con attenzione rispetto alle tante prescrizioni in vigore, ai rifugi e alle strutture chiuse, alle norme da seguire perché gli agenti siano sicuri di vendere ai propri clienti un pacchetto senza soprese. E questo lo possono fare quegli operatori che hanno esperienza sull’Italia e ne conoscono bene i meccanismi”.

Alpinismo, trekking, barca a vela, yoga, mountain bike ed escursionismo: Su&Giù per lo Stivale è un elogio alle bellezze naturalistiche del nostro Paese, da quelle più forti e audaci, come le ascese al Monte Bianco e al massiccio del Monte Rosa, fino al selvaggio Etna. Itinerari trekking di diverso livello, sempre organizzati in sicurezza, molti con il supporto di guide alpine e tutti garantiti da un’organizzazione che ha alle spalle la gestione di spedizioni sugli 8000 himalayani.

La novità del 2020 sta nel prodotto Escursionismo in cui, dice Mamberto “abbiamo voluto coniugare a bellissimi itinerari immersi nella natura ad attività balneari e visite di borghi antichi, senza mai dimenticare l’aspetto food, con degustazioni e tappe in osterie e ristoranti che hanno una storia e che, anche attraverso il cibo, sanno raccontare il territorio in cui lavorano”.

Grande importanza al filone mountain bike. “Il cicloturismo quest’anno sarà sicuramente una modalità di viaggio scelta da molti – conferma Mamberto – e da qui la creazione di bellissimi percorsi adatti a tutti, dai più adrenalinici ai più tranquilli, per vivere in modo diverso il proprio periodo di vacanza”. Con Viaggia con Carlo si potrà andare dalla Liguria al Piemonte o scoprire le Alpi Marittime in tutta tranquillità, sempre accompagnati da guide esperte.

Tra le chicche che da tempo riscuotono successo tra i clienti dell’operatore ci sono le proposte di escursionismo e yoga ai piedi del Monte Rosa e alpinismo e yoga ai piedi del Cervino. L’abbinata di escursioni di livello più meno facile, abbinate a sessioni di yoga in contesti di ineguagliabile bellezza. Non mancheranno anche le escursioni notturne con la luna piena.

La Sardegna poi, altra punta di diamante delle proposte di Viaggia Con Carlo, viene proposta per il prossimo autunno (quando le temperature diventano più miti) attraverso un trekking a vela chiamato Selvaggio Blu. “Seppur si tratti di un itinerario impegnativo, il trekking Selvaggio Blu da Santa Maria a Cala Sisine, è diventato uno dei tour più interessanti e autentici della nostra estate – puntualizza la Maistrello -. La variante che si propone con la barca a vela permette al gruppo di vivere un’esperienza fuori dalle rotte classiche, assaporando sia la terra che il mare in un modo autentico, oltre che poter accedere ad alcuni luoghi remoti come Cala Goloritze.

Importante poi l’attenzione posta al rapporto con le agenzie di viaggio e quindi con i loro clienti.

Le penali sono estremamente flessibili. Le cancellazioni, soprattutto per il prodotto alpinismo, possibili fino all’ultimo, anche in base alle condizioni atmosferiche che possono ostacolare e non poco un’ascesa impegnativa. Tutte le strutture sono state vagliate e scelte in base alla conformità con i protocolli di sicurezza vigenti e i gruppi sono stati ridotti di numero per garantire distanziamento sociale e gestione, anche qui, in totale sicurezza.

“La nostra Italia si è consolidata e arricchita quest’anno – conclude Mamberto – per dare modo ai colleghi agenti di viaggio di avere prodotti in linea con quelle che saranno le principali esigenze di un certo target di viaggiatore: luoghi il più possibile lontani dalle masse, posti in cui recuperare energie, contatto con la natura, autenticità, sentirti tutelati e protetti. Ecco. Ci abbiamo lavorato tanto e adesso siamo pronti ad accogliere chi vorrà scoprire il nostro meraviglioso Paese in modo diretto, intimo forse anche un po’ selvaggio e autentico”.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti