Cinecittà World annuncia l’apertura di due nuovi parchi

Cinecittà World ha presentato a Roma il suo nuovo piano di sviluppo triennale annunciando il completamento del parco del cinema e della tv, l’apertura di 2 nuovi parchi a tema ed una nuova esperienza digitale che arricchirà il divertimento degli ospiti.

Il primo parco è Roma World, con apertura prevista il 3 luglio. Sarà il primo nuovo progetto turistico nell’Italia post coronavirus e promette di riportare gli ospiti indietro nel tempo, per vivere un giorno da antichi romani. Nel parco il visitatore potrà vestire, mangiare e dormire come gli antichi romani, diventare gladiatore per un giorno, fare shopping tra le bancarelle dell’antico mercato, stabilire un rapporto speciale con gli animali della fattoria, ammirare il volo dell’aquila e di altri spettacolari rapaci, correre sulle bighe di Ben Hur, immergersi nel bosco e dormire negli accampamenti.

Il secondo progetto si chiama Aqua World e sarà il nuovo parco acquatico di Cinecittà World. Accanto all’attuale Cinepiscina aprirà il fiume Paradiso dove rilassarsi a bordo di gommoncini e grazie ad un accordo con l’ente del turismo thailandese natura e scenari da favola prenderanno vita nella spiaggia Phuket Beach, un’oasi di relax acquatico per godersi la natura e il sole: “Con questo accordo pluriennale portiamo un pezzo di Thailandia a Roma con l’obiettivo di sviluppare nel corso dei prossimi anni un vero e proprio centro di arte e cultura thailandese – ha dichiarato Sandro Botticelli, marketing manager dell’ente del turismo thailandese in Italia -. A metà luglio arriverà il primo tuk tuk e la prima long tail boat, ma poi inseriremo tante altre piccole esperienze thailandesi, tra cui una Spa”.

“La crescita record in Italia (+360% in 3 anni) ci ha consentito con 400mila presenze di diventare il 1° parco di Roma del centro Italia e passare da 30° a 4° parco in Italia – ha spiegato l’a.d. Stefano Cigarini in conferenza stampa -. Il fatturato sale a 13,5 mln, dai 3,7 mln del 2016, e per la prima volta dall’apertura registriamo un bilancio in utile. I numeri dicono che siamo il parco più digital in Italia e il 70% delle nostre vendite si sviluppa online contro una media di settore del 30%”.

Secondo il manager “le grandi crisi, come questa del Covid-19, possono e devono essere occasioni in cui rompere gli schemi, innovare e migliorare l’esperienza dell’ospite. Per questo abbiamo sviluppato una piattaforma tecnologica con cui il cellulare diventa il telecomando della giornata al parco”, ha detto.

Regole Post Covid e distanziamento sociale si trasformano dunque in esperienze digitali per gli ospiti e il parco diventa contactless; dal cellulare si potrà comprare il biglietto, ordinare il pranzo e farselo servire dove e quando si vuole, saltare le code alle attrazioni, organizzare una festa di compleanno, tutto dal telefono senza contatti.

In questi tre anni Cinecittà World ha ridisegnato un parco divertimenti che oggi conta 40 attrazioni, 7 aree a tema e 6 spettacoli live al giorno. La sua crescita traina tutto il mercato dei parchi divertimento del Lazio che, con oltre 1,5 mln di biglietti venduti nel 2019, supera il fatturato di Colosseo, Circuito Palatino e Foro Romano, segno della crescita dei cosiddetti “nuovi turismi”.

“Abbiamo continuato ad investire anche in un momento in cui fare previsioni è impossibile – ha detto il presidente Cinecittà World, Roberto Bosi – credo che questo possa essere un segno importante dato all’intero territorio romano. Auspico in una stretta collaborazione con le istituzioni al fine di riuscire insieme a valorizzare un turismo anche domestico che oggi ha bisogno di ripartire e di tornare a trainare l’economia di Roma e del Lazio”.

Alessandra Tesan

Tags:

Potrebbe interessarti