Tourism Peschiera Infopoint: riapertura al pubblico

L’ufficio turistico del Comune di Peschiera del Garda, Tourism Peschiera Infopoint, gestito da GardaLanding, riprende domani la sua attività a contatto con il pubblico, ma in realtà non ha mai chiuso: nel periodo di emergenza sanitaria, infatti, ha operato in teleassistenza, rispondendo a
migliaia di richieste pervenute per email e telefono
in supporto non solo a Peschiera del Garda ma praticamente a tutte le destinazioni del Lago di Garda e Verona.

La responsabile degli uffici turistici di Peschiera del Garda e Lazise, Denise Ferrari ha dichiarato:
"Siamo passati dalle zero chiamate e contatti mail di fine febbraio al lavorare tra le 70 e le 80
email al giorno di richieste informative e telefonate per informazioni su tutto il Lago di Garda con
numeri che ad oggi toccano le 150 chiamate al giorno; un lavoro imponente, considerando che
abbiamo gestito molte richieste di zone esterne
alle nostre primarie pertinenze".

Sebin Pinackatt, direttore di Gardalanding Turismo, ha illustrato le principali azioni
adottate: “Nonostante la posizione strategica e le affluenze da record, il Tourism Peschiera
Infopoint, è un locale di modeste dimensioni, quindi per ora potremo gestire solo 1 nucleo
familiare per volta al desk informativo
. Consci del possibile assembramento esterno che si
potrebbe generare abbiamo adottato un sistema intelligente di gestione giornaliera delle code
d’attesa con prenotazione dell’appuntamento via web e telefono. In attesa del proprio turno quindi
un utente potrà andare a bere il caffè e muoversi nel centro storico per poi ricevere sul telefono un
paio di minuti prima l’invito ad accedere all’ufficio col proprio codice personale".

L’ufficio avrà in ogni caso le porte aperte 4 ore al giorno per tutti ed opererà su appuntamento il rimanente periodo del giorno. Abbiamo adottato tutti i protocolli sanitari di sicurezza e controllo e formato il personale con un corso di formazione sanitario specifico. Insomma siamo pronti a servire i nostri amati ospiti del Lago di Garda al meglio!”, ha aggiunto Pinackatt.

Riguardo alle domande finore poste dai clienti, la responsabile Denise Ferrari ha così commentato: “Molti utenti hanno mostrato preoccupazione nell’ipotesi di veder sfumate le loro vacanze e frustrazione per le difficoltà nel recepire informazioni unitarie sulla situazione, ci chiedono per esempio se e dove dovranno indossare la mascherina, se sarà possibile fare il bagno nel Lago di Garda senza limitazioni.. sembrano domande banali, certo, ma la disinformazione è stata un grosso ostacolo e il nostro compito è di tranquillizzare e dare un messaggio positivo sulla normalità che troveranno durante il loro soggiorno gardesano".

 

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato