Il messaggio di fiducia lanciato da IDM

Durante il periodo del lockdown ha lavorato intensamente a protocolli e misure di sicurezza da adottare per consentire la riapertura delle strutture ricettive. Ancor prima, durante l’emergenza, è stata avviata la campagna #quellocheamo, per mantenere vivo il dialogo con gli ospiti. Le attività di IDM Alto Adige per promuovere i prodotti della propria regione in modalità sicura non si sono mai arrestate. A parlarne a Guida Viaggi è Wolfgang Töchterle, direttore marketing IDM Alto Adige.  “Lo scopo della campagna – dichiara – non era quello di incidere sulle prenotazioni, bensì quello di dare un messaggio di fiducia, mostrando quanta cura e passione gli altoatesini riservano alle loro attività per mantenere il territorio intatto, nelle sue unicità e autenticità”. A seguito dell’annuncio del ripristino della libera circolazione tra regioni, l’ente è passato a campagne mirate, per lo più rivolte a invitare le persone sul territorio, come ad esem pio una campagna pubblicitaria che mostra l’Alto Adige come un viaggio nella natura e nell’autenticità. “Nel frattempo – prosegue il manager – le strutture hanno messo in atto tutte le misure di sicurezza necessarie, volte principalmente al rispetto delle distanze, alla continua sanificazione di ogni spazio comune e all’utilizzo dei dispositivi di protezione. Inoltre, sono stati effettuati test anticorpali rapidi su oltre 22.000 persone che lavorano nel turismo”.
La linea strategica per il rilancio dell’estate e più ancora la ripartenza dal 2021, punta sulle caratteristiche intrinseche dell’Alto Adige: “Paesaggi sconfinati, attività libera nella natura, strutture a conduzione familiare e l’alta qualità del nostro prodotto e della nostra offerta – sottolinea Töchterle -. Un altro elemento essenziale è rappresentato dalla sicurezza, soprattutto in questa fase post emergenza”. Sul rischio che i messaggi dei territori si appiattiscano verso concetti stereotipati, il manager replica: “Indubbiamente molti territori hanno intensificato la promozione in questi mesi difficili e alcuni messaggi possono essere ricorrenti. Tuttavia, è essenziale che il messaggio sia autentico, credibile e che rispecchi la realtà del territorio stesso. In questo modo siamo anche certi di avere un alto grado di differenziazione”. Ancora prematuro definire un budget preciso per le azioni di marketing, perché “i prossimi mesi continueranno a essere caratterizzati da molta incertezza e molte incognite. Gli investimenti dipenderanno dall’evolversi della situazione”.       

Tags: ,

Potrebbe interessarti