Le due mosse di Der Touristik: chiude le filiali negli scali e acquista 25 adv

Der Touristik, il secondo più grande gruppo turistico tedesco, ha deciso di chiudere le sue filiali in tutti gli aeroporti tedeschi. Una mossa che andrà a colpire 80 posti di lavoro, ma che avrà come contro misura l'acquisizione di altre 25 agenzie di viaggi per estendere la rete di vendita al dettaglio.

Il gruppo ha annunciato, come riporta Fvw, che le sue stazioni di servizio aeroportuali non sono più finanziariamente sostenibili a causa del crollo dei viaggi aerei a seguito della pandemia. Si parla di un totale di 13 stazioni, con 80 dipendenti, saranno chiuse entro la fine di quest'anno. Le discussioni con i sindacati sul futuro dei dipendenti inizieranno il prossimo mese.

Ingo Burmester, ceo di Der Touristik Central Europe, ha affermato che il servizio aeroportuale della società è stato "importante per decenni", il manager ha ringraziato il personale per aver aiutato i clienti durante le stagioni di punta e soprattutto durante la crisi, ma ha chiarito che il servizio, che ha già subito un calo delle entrate negli ultimi anni, non può più essere finanziato a causa dell'attuale crollo del numero di passeggeri negli aeroporti.

In futuro, i clienti saranno supportati tramite app, hotline telefonica o tramite un team di crisis management. Nel settore c'è già un precedente, con Tui che ha già fatto una mossa simile all'inizio di quest'anno, con la chiusura delle sue 18 stazioni aeroportuali rimanenti in Germania.

Però, nel frattempo, il Gruppo Der Touristik ha acquistato 25 agenzie di viaggi, che impiegano 100 dipendenti, per "colmare le lacune" nella sua rete di vendita al dettaglio tedesca o rafforzarla nelle aree ad alto reddito. Le ex agenzie Thomas Cook sono state rilevate lo scorso novembre dalla catena di negozi Galeria Karstadt Kaufhof. 

“Vediamo la crisi come un'opportunità per il nostro principale marchio di tour operator tedesco Dertour – ha affermato Sören Hartmann, ceo del Gruppo Der Touristik – e la nostra rete di vendita di alto profilo. Ora ci rafforzeremo là dove possiamo offrire un vero valore aggiunto per i nostri clienti".

Tags:

Potrebbe interessarti