Royal Caribbean lancia Muster 2.0: esercitazioni di sicurezza più snelle

Un nuovo approccio alle procedure di sicurezza che inaugurano una vacanza in crociera, quelle che vedono radunati sui ponti migliaia di passeggeri muniti di giubbotti di salvataggio e di istruzioni nel caso di emergenza. E' questa la novità di Royal Caribbean Group, che avvia una nuova politica sul tema del “safety drill” con Muster 2.0, programma che promette di portare un approccio più personale e meno “di gruppo” alle informazioni da far proprie per una navigazione sicura.

“Con Muster 2.0 – spiega Rcg in una nota – gli elementi chiave dell'esercitazione di sicurezza, tra cui la revisione di cosa aspettarsi e dove andare in caso di emergenza e le istruzioni su come utilizzare correttamente un giubbotto di salvataggio, saranno accessibili agli ospiti su base individuale anziché con l’approccio di gruppo che è stato storicamente seguito. La nuova tecnologia eMuster sarà utilizzata per fornire informazioni agli ospiti tramite i loro dispositivi mobili e Tv interattive. I viaggiatori saranno in grado di rivedere le informazioni prima di salpare, eliminando la necessità delle tradizionali assemblee di gruppo. Il nuovo approccio consente inoltre a tutti a bordo di mantenere una migliore spaziatura man mano che gli ospiti si spostano sulla nave e consente agli ospiti di godersi la propria vacanza senza interruzioni”.

Dopo aver esaminato le informazioni di sicurezza singolarmente, gli ospiti completeranno l'esercitazione visitando il loro punto di assemblea, dove un membro dell'equipaggio verificherà che tutti i passaggi siano stati completati e risponderà alle eventuali domande. Ognuno dei passaggi dovrà essere completato prima della partenza della nave, come richiesto dal diritto marittimo internazionale.

Il nuovo processo – testato per la prima volta su Symphony of the Seas nel gennaio 2020 – sarà utilizzato sulle navi di Royal Caribbean International, Celebrity Cruises e Azamara e sarà offerto agli altri player senza canoni di licenza di brevetto per il periodo della lotta alla pandemia globale. Sono già state concesse licenze di brevetto a Tui Cruises GmbH nonché a Norwegian Cruise Line Holdings, la società madre di Norwegian Cruise Line, Oceania Cruises e Regent Seven Seas Cruises.

Tags: ,

Potrebbe interessarti