Con Air Dolomiti si vola da Cuneo a Monaco

Un’aria di festa che da tempo mancava. È quella respirata durante la conferenza stampa di presentazione di Air Dolomiti, compagnia aerea italiana del Gruppo Lufthansa, che ha annunciato un nuovo collegamento dall’aeroporto di Cuneo per Monaco di Baviera.

A partire dal 16 novembre saranno infatti operativi i voli che metteranno in collegamento lo scalo piemontese con uno dei maggiori hub europei, dieci frequenze settimanali, dal lunedì al venerdì, operate in codeshare Lufthansa.

E la notizia ha fatto scaturire un clima di grande positività e fiducia nella ripresa, espresso anche dalle parole del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e del presidente della provincia e sindaco di Cuneo Federico Borgna, che hanno sottolineato l’importanza del collegamento in ottica europea e globale e l’opportunità, grazie a un partner forte, di superare l’isolamento infrastrutturale, industriale e turistico endemico dell’area.

“Con i voli da Cuneo ampliamo il nostro panel di offerta sull’hub di Monaco di Baviera”, ha spiegato Joerg Eberhart, presidente & ceo di Air Dolomiti. “La nostra attività dunque riprende proponendo nuovi collegamenti da aeroporti che finora non servivamo. Ciò rappresenta un segnale positivo e un’ottima opportunità per i passeggeri che potranno beneficiare di collegamenti diretti con la Baviera, ma anche raggiungere altre destinazioni grazie alle molteplici connessioni offerte da Lufthansa”.

“Air Dolomiti alimenta gli hub di Lufthansa di Francoforte e Monaco da 15 città italiane. Al momento stiamo operando al 25-30% della capacità, in progressivo recupero. Contiamo di accelerare in inverno, quando anche i voli Lufthansa riprenderanno. La nostra è un’azienda che punta sulla qualità attraverso un servizio ottimo a bordo e a terra, che siamo certi di poter garantire anche a Cuneo. Offriamo il primo e l’ultimo miglio di viaggi lunghi e vogliamo offrire il massimo comfort e sicurezza ai nostri passeggeri attraverso regolarità, puntualità e protocolli preventivi molto rigorosi, avendo anche aderito agli standard di sicurezza Easa”.

“Metà della nostra flotta opera tra l’Italia e la Germania e il nostro viaggiatore tipo è il businessman italiano mentre il secondo gruppo più rappresentato è il turista tedesco di alto livello, che genere un forte indotto sul territorio”, ha proseguito Eberhart. “Cuneo si pone in una posizione molto interessante sia per la bellezza e l’attrattiva del territorio sia come bacino industriale. Da Monaco, raggiungibile con un volo di 80 minuti, si possono ora raggiungere 140 destinazioni nel mondo grazie al codesharing con Lufthansa.

“Il progetto di collegare l’aeroporto di Cuneo con un hub internazionale come Monaco di Baviera è frutto di un lungo lavoro di squadra di cui è stato protagonista il tessuto economico imprenditoriale del nostro territorio”, ha dichiarato Giuseppe Viriglio, presidente Geac Spa. “Cuneo ha creduto fortemente nell’aeroporto e ha capito la necessità strategica di dover ampliare gli orizzonti per poter decollare e allargare il suo raggio d’azione sul mondo intero”.

Per incoraggiare una ripresa quanto più rapida degli spostamenti, con la sua flotta di 15 Embraer 145 da 120 posti su file da quattro con corridoio centrale, Air Dolomiti propone elastiche condizioni di rebooking: con un supplemento sarà infatti possibile effettuare modifiche anche per le tariffe Economy Light e Business Saver. I biglietti sono acquistabili sui sistemi, recentemente implementati, di Lufthansa e Air Dolomiti.

Paola Olivari

Tags: ,

Potrebbe interessarti