Deloitte: in Italia solo il 22% prevede di prendere un volo domestico nei prossimi tre mesi

Il report quindicinale dell'Osservatorio sui consumi di Deloitte si sofferma sulla crisi provocata dalla pandemia sul comparto aeronautico italiano, facendo presente che rischia di "entrare in crisi in assenza di investimenti adeguati".

Numeri alla mano, come si legge su Ansa, in Italia solo il 22% delle persone prevede di prendere un volo domestico nei prossimi tre mesi e solo il 14% ha in programma un volo internazionale.

Deloitte parla di crollo senza precedenti del "traffico aereo che, unito agli effetti sulle supply-chain globali, ha avuto pesanti ripercussioni sulla produzione aerospaziale sul piano operativo, finanziario e logistico".

Basti dire che l'indotto generato dall'industria aerospaziale comprende oltre 4.000 aziende, il 90% delle quali con meno di 50 dipendenti, ma da sole, possono generare un indotto complessivo di 13,5 miliardi di euro (0,65% del Pil). 

Tags:

Potrebbe interessarti