Piano di salvataggio Virgin Atlantic: si attende la decisione della Corte

Sono arrivate alle battute finali le trattative tra Virgin Atlantic e i suoi creditori, il tutto alla vigilia della decisione che prenderà l'High Court di Londra, in merito al pacchetto di salvataggio pari a 1,2 mld di sterline, come riportano fonti di stampa.

I creditori della compagnia sono quasi 200, dovranno decidere se optare per un taglio dei pagamenti di circa il 20% per scongiurare il fallimento. Dal canto suo, a quanto si legge, il ceo, Shai Weiss dà segnali di ottimismo, anche se gli 1,2 mld potrebbero non essere sufficienti per il vettore, che ha fatto presente alla Corte di avere gravi carenze in termii di liquidità. Fondamentale quindi il pacchetto di salvataggio, sebbene siano state messe in atto delle misure di contenimento, quali ad esempio il taglio di 3.500 posti di lavoro o l'abbandono dell'hub di Gatwick.

La fonte ricorda che il vettore ha potuto beneficiare di 200 milioni di pound da parte di Richard Branson, che ha il controllo del 51%, e di 170 mln dal fondo di private equity Kempner Capital Management. Dal canto suo il governo aveva rifiutato la concessione di aiuti di Stato per 500 mln di sterline. 

Tags:

Potrebbe interessarti